Scienze News

La Russia intende stabilire una base permanente sulla Luna entro il 2030

Secondo l’agenzia di stampa russa TASS, la Russia sta portando avanti alcuni progetti di missioni spaziali con lo scopo di creare una base permanente sulla Luna entro il 2030. Anche se gli Stati Uniti d’America sono stati i primi ad effettuare il primo atterraggio sulla Luna, a quanto pare i russi questa volta aspirano ad una “risposta” molto più competitiva, ovvero andare sulla Luna per stabilire una base permanente.

Gli ultimi esperimenti della Ex Unione Sovietica in materia di missili lanciati nello spazio e diretti sulla Luna, non hanno avuto grandi successi negli anni ’70.  I nuovi missili Angara A5 hanno superato la fase di test e lanciati ogni due o tre diverse missioni con l’intento di arrivare sulla Luna, per costruire una base permanente sulla sua superficie.

Nei progetti della Russia, sono comprese le costruzioni di  stazioni solari elettriche, telecomunicazioni, per sviluppi di tecnologia, una stazione scientifica, un veicolo per indagini su larga scala, poi lanciare un satellite in orbita geostazionaria intorno alla Luna.

Alcuni hanno criticato questo piano, a causa dei costi senza precedenti in un momento in cui l’economia russa non è affatto buona. Ma gli esperti russi, dicono che si potrà cominciare, dopo aver costruito una base lunare,  a pensare al vero turismo spaziale, con entrate economiche sufficienti a risanare il debito lasciato per le spese di questa impresa spaziale lunare.

Redazione SdC

[ot-video][/ot-video]

SHARE
RELATED POSTS
Team di scienziati trovano un secondo codice genetico nel DNA
Il rivelatore di terremoti inventato quasi 2.000 anni fa!!
Antartide: scoperta enorme meteorite di 18 chili

Comments are closed.