UFO UFO Disclosure

La NASA vuole insabbiare la presenza UFO nello spazio per ritornare sulla Luna nel 2021

Nonostante gli UFO compaiono spesso sui feed live (diretta streaming) della NASA e gli astronauti affermino di averli visti, la NASA sostiene che non esistono gli UFO nello spazio e afferma che gli avvistamenti delle missioni Apollo erano solo oggetto di aberrazioni delle immagini e confusione.

A parte un rapporto sulle luci sulla superficie della Luna (Progetto Moon Blink), l’agenzia non ha mai declassificato nulla su oggetti anomali nello spazio. Ciò accade nonostante un rapporto dell’Aeronautica americana che ammetta l’esistenza di “fastwalker”, ovvero oggetti anomali di origine sconosciuta nello spazio e il NORAD abbia trascorso del tempo ad analizzarli.

Stanno lavorando su un ritorno sulla Luna entro la metà del 2021

E’ stato scoperto da poco un oscuro ufficio federale, il Bureau of Oceans e International Environmental and Scientific Affairs (OES), che funge da collegamento tra la NASA e il Dipartimento di Stato. 

Suggerimenti per la documentazione sugli UFO sono disponibili per OES: stanno lavorando su un ritorno sulla Luna entro la metà del 2021, quindi sono venuti in possesso grazie alla NASA di un “registro degli oggetti spaziali” che in passato sono stati inviati dalle ambasciate americane di tutto il mondo. Questi oggetti spaziali sono classificati come avvistamenti UFO da parte della Russia, Cina e USA. Lo scrittore e ricercatore Erich von Daniken che è apparso in un recente documentario dedicato ai file di Wikileaks, racconta come questio file cablati descrivono misteriosamente “accordi per accogliere forme di vita ET negli Stati Uniti e in altri paesi”.

Abbiamo messo insieme quella che sembra essere la prima vera analisi della connessione di OES al fenomeno UFO: i giornalisti devono focalizzare le richieste FOIA qui per determinare se sono disponibili segnalazioni di avvistamenti spaziali.

Da quello che è trapelato, si sono avuti di recente Incontri UFO sulla Terra, esattamente in Bolivia, Marocco e Kuwait. Ma anche nello spazio esiste un traffico notevole di Oggetti spazili di origine Aliena e non sanno come giustificarlo.
L’OES ha chiesto informazioni sugli UFO all’interno del Dipartimento di Stato, perchè con la NASA cerca di insabbiare la presenza UFO nello spazio per trovare il via libera per andare sulla Luna.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Messico: elicottero militare cerca di intercettare una flottillas di sfere di luce a Tijuana
Il Gigante di Kandahar. Special Force USA attaccata da un gigante alto 4-5 metri in una grotta in Afghanistan
Scienziati dell’Università di Edimburgo dichiarano: “Sonde Aliene” potrebbero trovarsi nel nostro Sistema Solare

Comments are closed.