Home Minacce dallo Spazio La NASA conferma che l’oggetto misterioso che si avvicina alla Terra non...

La NASA conferma che l’oggetto misterioso che si avvicina alla Terra non è un Asteroide

7089
0

Abbiamo già un nuovo capitolo sull’oggetto misterioso che si avvicina alla Terra. Ma prima, ricordiamo come è iniziato tutto. Gli astronomi lo scorso settembre hanno rilevato uno strano oggetto con una traiettoria in entrata verso la Terra. Soprannominato 2020 SO, il corpo spaziale è in un’orbita simile alla Terra da oltre un anno ed è pronto per essere catturato dalla gravità del nostro pianeta a partire da Giugno 2021.

Gli astronomi lo chiamano “mini luna” e solo due sono stati confermati in tutta la storia. Tuttavia, alcuni esperti hanno osservato che il misterioso oggetto si muoveva molto più lentamente di un asteroide, quindi hanno suggerito che potrebbe essere di origine artificiale. Fino ad ora c’erano solo teorie sulla sua origine, ma alla fine è stata pronunciata.

Il visitatore è arrivato

Il nostro pianeta è pronto per l’arrivo di un misterioso visitatore dallo spazio che dovrebbe essere intrappolato dalla gravità terrestre e trasformarsi in una mini-luna nelle prossime settimane. E la NASA ha già parlato: dice che invece di una roccia cosmica, l’oggetto appena scoperto sembra essere un vecchio razzo di una missione di sbarco sulla luna fallita 54 anni fa che finalmente torna a casa.

“Sono molto entusiasta di questo”, ha detto all’Associated Press Paul Chodas, direttore del Center for the Study of Near-Earth Objects della NASA. “È un hobby per me trovarne uno e creare quella connessione, e lo faccio da decenni”.

Chodas ipotizza che l’asteroide 2020 SO, come viene ufficialmente chiamato, sia in realtà lo stadio superiore del razzo Centaur che ha spinto con successo il lander Surveyor 2 della NASA sulla luna nel 1966 prima che fosse demolito. . Il lander ha finito per schiantarsi sulla luna dopo che uno dei suoi propulsori non si è acceso nel suo percorso. Nel frattempo, il razzo ha superato la luna e ha girato intorno al sole come detriti spaziali, per non essere più visto, forse fino ad ora.

Come accennato in precedenza, un telescopio alle Hawaii il mese scorso ha scoperto il misterioso oggetto che si dirigeva verso di noi mentre conducevamo ricerche per proteggere il nostro pianeta dalle rocce del giorno del giudizio. L’oggetto è stato rapidamente aggiunto all’elenco di asteroidi e comete trovati nel nostro sistema solare dal Minor Planets Center dell’International Astronomical Union.

 

 

Si stima che l’oggetto sia lungo circa 8 metri a seconda della sua luminosità, che sembra coincidere con lo stadio superiore del razzo Centauro che si dice sia lungo meno di 10 metri e con un diametro di 3 metri. Ma ciò che ha attirato l’attenzione di Chodas è che la sua orbita quasi circolare attorno al sole è abbastanza simile a quella della Terra, insolita per un asteroide. L’oggetto è anche sullo stesso piano della Terra, non inclinato verso l’alto o verso il basso. Gli asteroidi tendono a passare rapidamente attraverso strani angoli. Infine, lo strano oggetto si avvicina alla Terra a 2.400 km/h, lentamente per gli standard degli asteroidi.

Man mano che l’oggetto si avvicina, gli astronomi dovrebbero essere in grado di tracciare meglio la sua orbita e determinare quanta radiazione e gli effetti termici della luce solare lo spingeranno. Se è un vecchio Centauro, essenzialmente una scatola leggera e vuota, si muoverà in modo diverso da una pesante roccia spaziale meno sensibile alle forze esterne. Questo è il modo in cui gli astronomi in genere differenziano asteroidi e detriti spaziali come parti di razzi abbandonati, poiché entrambi appaiono semplicemente come punti in movimento nel cielo.

“Potrei sbagliarmi”, continua Chodas. “Non voglio sembrare troppo fiducioso. Ma questa è la prima volta, secondo me, che tutti i pezzi si incastrano in una vera release conosciuta. Chodas prevede che l’oggetto passerà circa quattro mesi intorno alla Terra una volta catturato a metà novembre, prima di tornare alla propria orbita attorno al sole il prossimo marzo. Inoltre, dubita che l’oggetto si schianterà sulla Terra, “almeno non questa volta”.

Ma non tutti gli esperti sono d’accordo con la teoria proposta dalla NASA. Jonathan McDowell dello Smithsonian Astrophysical Observatory ha sottolineato che ci sono stati molti imbarazzanti incidenti di oggetti in orbita profonda, ottenendo designazioni di asteroidi provvisori per alcuni giorni prima di rendersi conto che erano fatti dall’uomo. “

Qualè l’oggetto misterioso che si avvicina alla Terra?

Come abbiamo visto, e sebbene la NASA lo abbia già stabilito, la sua origine è finora sconosciuta, ma tutti gli esperti hanno escluso che si tratti di un asteroide. Quindi ci sono diverse possibilità. Il primo è che si tratta di detriti spaziali, ma non è così piccolo come si dice e c’è un’alta probabilità di impatto. Se purtroppo il misterioso oggetto dovesse toccare la Terra, diffonderebbe una grande quantità di polvere nell’atmosfera. Se toccasse l’acqua, aumenterebbe il vapore acqueo nell’atmosfera. Ciò comporterebbe un aumento delle precipitazioni che porterebbe a frane. A livello regionale potrebbero verificarsi terremoti, uragani e tsunami a causa dell’aumento della energia cinetica. Se lo strano visitatore dello spazio è abbastanza grande, potrebbe avere un impatto globale.

E la seconda possibilità è che si tratti di una sonda aliena. In questo caso ipotetico, sebbene non esistano procedure governative (disponibili al pubblico) per rispondere al “primo contatto”, non è difficile immaginare quale azione avrebbero intrapreso. Molto probabilmente, la popolazione sarà costretta a rimanere nelle proprie abitazioni o nei rifugi più vicini e ad attendere ulteriori ordini. Istruzioni e notizie saranno trasmesse in TV, radio e anche sui social. Dopo le misure precauzionali, il passo successivo sarebbe valutare la minaccia e organizzare una risposta congiunta con tutti i paesi.

Tralasciando le teorie sul misterioso oggetto spaziale, ciò che sembra pretenzioso è che la NASA assicuri che per le sue dimensioni corrisponda allo stadio superiore del razzo Centauro, senza nemmeno averlo visto, o almeno così dicono pubblicamente. Siamo anche colpiti dal fatto che informazioni di questa portata siano passate inosservate nei media mainstream. Stiamo parlando di un oggetto spaziale di origine sconosciuta che si avvicina alla Terra. Non ci resta che attendere l’evolversi degli eventi.

Redazione Segnidalcielo

source