Home UFO La LUNA è una STAZIONE SPAZIALE e il suo scopo è monitorare...

La LUNA è una STAZIONE SPAZIALE e il suo scopo è monitorare l’attività Umana sulla Terra!!

3875
0

John Lear porta avanti informazioni relative all’origine artificiale della nostra Luna e alla raffica di attività extraterrestri che si estende su tutta la sua superficie e nelle profondità del sottosuolo. In questa discussione con Emery Smith, John Lear ex dipendente e pilota della CIA, spiega che mantenere la segretezza di questa attività richiede una parte massiccia del budget del programma spaziale pubblicamente noto e dei programmi di disinformazione attivi.

Secondo i ben informati, il nostro sistema solare è un importante hub per le civiltà di tutta la galassia e la luna della Terra è diventata parte integrante per gli alieni che monitorano tutto ciò che accade sul nostro pianeta.

“La Luna, che orbita attorno alla Terra è una struttura di monitoraggio extraterrestre ed è tutt’altro che naturale. Razze Extraterrestri si nascondono da noi, ma ancora per poco,  perché sanno che prima o poi finiremmo per ottenere energia gratuita e ci sarebbero tecnologie che sarebbero dannose per le grandi società che gestiscono il mondo. Loro ci stanno monitorando e Stati Uniti, Russia, Cina e altre super potenze, sono al corrente della loro presenza. Inutile nasconderlo ancora”.

E non è tutto.  Lear ha anche menzionato che al di sotto della superficie della Luna ci sono aree urbane sotterranee, dove vivono le razze di alieni grigi , per le quali abbiamo innumerevoli testimonianze che questi esseri hanno visitato il nostro  pianeta e continuano a farlo oggi. In questi insediamenti sotterranei, secondo l’ex pilota CIA, hanno laboratori in cui conducono gli esperimenti genetici.

Durante gli anni ’80 e ’90 John Lear ha iniziato a parlare rivelando informazioni riservate.  Ecco una delle sue dichiarazioni rilasciate di recente: “Nel 1953, una nave aliena si è schiantata ed è stato catturano un extraterrestre che abbiamo chiamato EBE 3, che poi  ha aiutato il governo degli Stati Uniti a costruire alcune astronavi con tecnologia extraterrestre. Nel 1962 avevamo veicoli che non potevano andare più veloci della velocità della luce, come i veicoli degli ET, ma abbastanza veloci da raggiungere la Luna in 60 minuti e alcune ore per andare su Marte. Il primo volo su Marte è avvenuto nel 1966” – dichiara Lear – anche sul pianeta rosso ci sono circa 600 milioni di esseri alieni e alcune colonie umane.

Secondo Lear, tutto ciò che abbiamo conosciuto sulla luna è una bugia inventata dal governo con uno scopo specifico di nascondere le sue attività e i programmi alieni. Dice anche che ci è stato nascosto il fatto che ci sono numerosi pianeti nell’universo come la Terra.

“Non posso provarlo, o sarei già morto. Non posso mostrarti una foto della USS Enterprise lassù ora. È proprio quello che ha senso conoscere la tecnologia acquisita dopo che il governo degli Stati Uniti ha pompato miliardi o trilioni di dollari in tutte le ricerche di Tesla “, afferma Lear.

Ciò nonostante tutto, la più sorprendente affermazione di tutto quanto sopra è la sua prossima asserzione che la Terra è in realtà una prigione planetaria e funge da istituzione penitenziaria dove i prigionieri dovrebbero raggiungere un livello più alto di concisione.

Redazione Segnidalcielo