Cambiamenti Climatici Earth Changes

Il vulcano Yellowstone potrebbe essere una delle possibili cause della fine del mondo

Sul territorio del Parco di Yellowstone negli Stati Uniti comincia a svegliarsi il potente vulcano Yellowstone, è il più potente dei vulcani esistenti nel mondo. Dal 28 marzo sono state registrate 25 scosse, l’ultima delle quali di magnitudo di 4,5 è avvenuta il 30 marzo.

Gli animali, che preavvertono il pericolo, hanno già iniziato ad abbandonare il Parco Nazionale. La temperatura dell’acqua nei laghi del parco inizia a salire bruscamente, che è il segno dell’avvicinamento del magma bollente.

 

 

Gli scienziati ritengono che la forza eruttiva di Yellowstone può essere confrontata con il cataclisma che si è verificato nel mondo all’alba della vita.  Come detto sopra, una scossa tellurica,  ha scosso il Parco di Yellowstone domenica scorsa e ha interessato la zona nordoccidentale della caldera, raggiungendo una magnitudo pari a 4,8.

Nonostante gli esperti abbiano sottolineato che si tratta di un evento relativamente leggero rispetto alle statistiche sismiche del vulcano, si tratta della scossa di terremoto più forte degli ultimi 34 anni. Il parco nazionale di estende su un area di circa 9 mila chilometri quadrati, interessando parti del Wyoming, del Montana e dell’Idaho.

Come rivela l’agenzia di stampa Reuters, un team dell’US Geological Survey prevede di approntare una squadra esplorativa per raggiungere il Norris Geyser Basin e determinare se il terremoto possa aver alterato l’equilibrio geotermico di Yellowstone, il quale si manifesta in vari geyser, fango bollente e sorgenti termali.

Il terremoto avvenuto domenica,  si è verificato vicino al centro di una zona di sollevamento che i geologi stanno seguendo da diversi mesi, motivati proprio dall’aumento dell’attività sismica, causata dal movimento verso l’alto della roccia fusa depositata sotto la crosta terrestre.

Tuttavia, i geologi hanno tenuto a precisare che nessuna indicazione fa pensare che la recente attività sismica sia il segnale di un’imminente eruzione della caldera di Yellowstone. Il vulcano, infatti, è interessato dai mille ai 3 mila terremoti l’anno.

L’ultima grande eruzione della caldera risale a circa 2 mila anni fa, quando la cenere espulsa dalla massiccia attività vulcanica coprì meta Nord America, causando l’uccisione di molte specie animali preistoriche. Secondo i ricercatori, il vulcano dovrebbe rimanere tranquillo per almeno alcune migliaia di anni, almeno si spera (con i vulcani non si sa mai)!

Redazione Segnidalcielo

 

riferimenti: fonte – fonte -fonte

 

SHARE
RELATED POSTS
Climate Change: scienziati in allarme per El Niño. Potrebbe essere più forte dell’episodio del 1997-1998
La NASA lancia l’allarme: “informiamo la popolazione mondiale che Asteroidi sono in arrivo sulla Terra. Non possiamo difenderci”
Preoccupazione degli scienziati. Il POLAR VORTEX si sta spostando e potrebbe creare “inverni molto freddi” negli USA e in Europa!!

Comments are closed.