UFO Vita nel Cosmo

Il “segnale alieno” captato dal Radiotelescopio di Arecibo proviene dalla costellazione della Vergine

Secondo la versione ufficiale della NASA e del SETI, il potente “segnale alieno” registrato dalla comunità scientifica all’inizio di questa settimana, sarebbe stato trasmesso da uno dei satelliti in orbita geostazionaria.  Ovviamente questo ha acceso un forte dibattito nella comunità di esperti UFO e cospirazionisti, che accusano la NASA e il SETI di mentire per l’ennesima volta sui segnali di origine extraterrestre captati dai radiotelescopi.

Infatti fu il radiotelescopio di Arecibo a raccogliere il segnale alieno dalla stella GJ447, come riferito anche dal servizio stampa dell’Università di Porto Rico. Ma alcuni cospirazionisti puntano il dito su ciò che è prassi nella NASA, ovv che una volta ricevuto il segnale radio alieno, scatta immediatamente la procedura del Cover-UP, ovvero della censura e della disinformazione.

“Molto probabilmente il nostro ‘segnale raro” è stato emesso da uno o più satelliti in orbita geostazionaria. Tuttavia, finora, non esclude del tutto le altre versioni e anomalie “, ha detto il professor Abel Mendez dell’Università di Porto Rico, il primo a scoprire il segnale. Per più di mezzo secolo, gli astronomi presso  l’Università di Berkeley in California, del SETI Center (Search for Extraterrestrial Intelligence), hanno cercato la vita oltre la Terra, ad ascoltare i segnali provenienti da diverse parti del galassia.

Risultati immagini per alien signal, arecibo

Anche se non hanno ancora trovato alcuna prova di vita intelligente, questo compito, secondo le stime di NASA e del SETI, può essere risolto molto presto, entro i prossimi 10 o 20 anni. “A metà luglio –  ha detto Mendez – è stato trovato questo ‘segnale raro”, mentre si effettuavano ricerche e analisi sulla piccola stella GJ 447 nella costellazione della Vergine. Questa scoperta ha costretto gli scienziati a condurre ulteriori ricerche utilizzando il radiotelescopio di Arecibo, infatti poi successivamente ha dimostrato l’esistenza del segnale.

Risultati immagini per alien signal, arecibo, GJ447

Tuttavia, il team di ricerca di Mendez,  ha mostrato successivamente che la stella GJ 447 è in un posto dove ci sono le orbite di molti satelliti geostazionari, che appunto attraversano questa porzione di cieloinviaando un segnale (guardacaso…) quasi alla stessa frequenza dove il segnale era stato intercettato. Pertanto, con elevata probabilità, si può concludere che questo segnale ‘raro’ non è stato rilasciato da alieni  della stella GJ 447, ma satelliti di comunicazione.

Ovviamente non crediamo a questa versione ufficiale, anche perchè un astronomo che definisce un “segnale raro” un segnale di un satellite, sembra alquanto strano. Questa è l’ennesima buffonata e copertura da parte del SETI e della NASA che ogni volta che captano un segnale extraterrestre, corrono immediatamente ai ripari screditando il tutto e censurando le informazioni.

A cura della Redazione Segnidalcielo



SHARE
RELATED POSTS
Misteriosa creatura alata ritrovata in Messico
Scienziata del SETI dichiara: “gli Alieni esistono, ci mandano segnali ma non riusciamo a captarli”
Enorme UFO viene avvistato nei cieli sopra Bangalore, India. Gli abitanti spaventati dalla misteriosa presenza!!

Comments are closed.