Home Earth Changes I misteriosi “Cerchi di Ghiaccio” nell’Artico, incuriosiscono la NASA

I misteriosi “Cerchi di Ghiaccio” nell’Artico, incuriosiscono la NASA

157
0

L’operazione IceBridge della NASA ha mappato il ghiaccio di entrambi i poli per circa 15 anni. Dopo tanto impegno, il 14 aprile 2018, John Sonntag, uno scienziato missionario, registrò qualcosa che non aveva mai visto prima, ovvero dei cerchi di ghiaccio.


“Abbiamo visto questi problemi più o meno circolari solo per pochi minuti oggi”, ha dichiarato Sonntag, secondo una pubblicazione dell’Osservatorio della Terra dell’agenzia spaziale statunitense; e successivamente afferma di non aver mai visto altrove cose di questo genere.
Lo scienziato è riuscito a scattare una foto dalla finestra dell’aereo di ricerca , mentre sorvolava l’est del Mare di Beaufort, a circa 50 chilometri a nord-ovest del delta del fiume Mackenzie in Canada. L’obiettivo era osservare il ghiaccio marittimo di quest’area dell’Artico, che solo nel 2013 ha iniziato a essere registrato da questa missione.
Tuttavia, dato che l’immagine registrata ha suscitato un grande intrigo, la NASA ha riconosciuto l’importanza di esporla a ulteriori accertamenti.


Secondo Don Perovich, geofisico del “ghiaccio marittimo” dell’università americana Dartmouth College, l’unica cosa chiara è che si tratta di ghiaccio sottile, morbido e, in qualche modo, malleabile”.
Lo “scienziato del ghiaccio” marittimo presso il laboratorio di ricerca e ingegneria delle regioni fredde del governo degli Stati Uniti, Chris Polashenski, ha aggiunto che potrebbe anche essere dovuto a un processo di convezione, cioè al trasferimento di calore.


Un altro esperto, Chris Shuman dell‘Università del Maryland, negli Stati Uniti, ha dichiarato: “Ci sono molte possibilità che si tratti semplicemente di” sorgenti calde “o di filtrazioni di acque sotterranee che scorrono dalle montagne e che sorgono in questa particolare area”:
L’ultima parola spetta a Nathan Kurtz, scienziato della Operation IceBridge della NASA, che ammette tutta la sua perplessità sull evento: “Non sono sicuro del tipo di dinamica che potrebbero generare le forme del semicerchio che circondano i fori. Non ho mai visto nulla di simile prima “.

di Monique El

per la Redazione Segnidalcielo