Home UFO Grazie alla Retrotecnologia Aliena, aziende statunitensi svilupparono “dispositivi su circuiti integrati”

Grazie alla Retrotecnologia Aliena, aziende statunitensi svilupparono “dispositivi su circuiti integrati”

239
0

La sera del 24 giugno 1997, al programma Nightline,  il Colonnello dell’Esercito USA (in pensione) Philip J. Corso, aveva contraddetto le dichiarazioni dell’Aviazione USA sul fatto che alieni non precipitarono vicino a Roswell nel 1947. Il Col. Corso è stato una fonte attendibile perché era funzionario del Pentagono e ha sempre dichiarato di aver visto i corpi degli alieni dell’UFO caduto vicino a Roswell. Ma la cosa più sconcertante e più incredibile, fu l’aver dichiarato al pubblico di aver diretto la distribuzione di tecnologia aliena ad aziende statunitensi, da cui si svilupparono dispositivi come i circuiti integrati.

Risultati immagini per Philip J. Corso, Roswell, aliens

In una intervista fatta al programma Dateline della NBC alla fine di giugno 1997, P. Corso rese pubbliche alcune incredibili anticipazioni tratte dal libro, The Day After Roswell.

Il Col. Corso scomparso il 16 luglio 1998 ha avuto un’interessante carriera militare. Fu ufficiale dell’intelligence nello staff del Generale Douglas MacArthur durante la guerra di Corea e membro del Consiglio Nazionale per la Sicurezza del Presidente Eisenhower. Servì come capo della sezione Tecnologia Estera per la Ricerca e lo Sviluppo degli Armamenti al Pentagono all’inizio degli anni’60, dove era responsabile dei rapporti su Roswell e del deposito di componenti (e informazioni) di UFO, dopo che nel 1947 “una squadra specializzata dell’Esercito USA, aveva recuperato dai rottami del disco precipitato alla periferia di Roswell nel deserto del Nuovo Messico. Si ritirò dall’Esercito nel 1963 con 19 medaglie e decorazioni; servì poi come specialista di sicurezza nazionale nella squadra dei senatori USA James Eastland e Strom Thurmond.

Risultati immagini per Roswell, aliens, technology

Il Col. Corso racconta che nel luglio 1947 cinque extraterrestri furono trovati nel posto dove era precipitato un UFO vicino a Roswell. Due di essi erano ancora vivi. Gli alieni erano alti un metro e 35 cm. con la pelle grigia-marrone, mani con quattro dita e grosse teste senza capelli. Uno dei due sopravvissuti cercò di allontanarsi e venne ucciso a fucilate dai soldati. L’altro era ancora vivo ma mori subito dopo quando arrivò con un camion dell’esercito alla base aerea di Roswell.

Risultati immagini per Philip J. Corso, Roswell, aliens

Corso fu ufficiale di servizio a Fort Riley, nel Kansas, durante la notte in cui arrivo da Fort Bliss il carico di quanto recuperato a Roswell. Il Col. Corso esaminò la spedizione che includeva una delle salme degli extraterrestri preservata in un denso liquido blu chiaro. La spedizione era destinata alla base aerea che ora si chiama Wright-Patterson, nell’Ohio. Corso parla del suo servizio nel Comitato di Sicurezza Nazionale del Presidente Eisenhower e delle note che vide sull’incidente di Roswell e dei “beni” recuperati da esso.

Il colonnello ha raccontato come supervisionò il segretissimo progetto dell’esercito che “semina” la tecnologia extraterrestre alle aziende statunitensi come IBM, Hughes Aircraft, Bell Labs e Dow Coming – senza che queste lo sapessero. Egli descrive i dispositivi ritrovati nel velivolo di Roswell, e come diventarono i precursori dei circuiti integrati, fibre ottiche, laser, visori notturni, fibre super-tenaci (come le corazze in plastica Kevlar) dei giorni nostri, ricerche classificate come i dispositivi psicotronici che possono convertire i pensieri umani in segnali di controllo per le macchine, tecnologia per aerei invisibili e i dispositivi a fascio di particelle delle Guerre Stellari.

Risultati immagini per Roswell, aliens, circuit integrated technology

Ha anche discusso del ruolo che la tecnologia extraterrestre ha giocato nel plasmare la politica e gli eventi geopolitici; nell’aiutare gli USA a sorpassare la Russia nello spazio; nel creare elaborate iniziative militari come i progetti Guerre Stellari di Difesa Strategica, il Progetto Horizon (per creare una base militare sulla Luna), il progetto HAARP; e infine nel far cessare la Guerra Fredda.

Il Col. Corso ha anche raccontato che gli UFO catturati erano e sono depositati alle basi dell’aeronautica di Norton, Edwards e Nellis (Area 51). Ha detto che il Gruppo di Lavoro sugli UFO, che qualcuno chiama “MJ-12″, fu messo in piedi dal presidente Truman nel settembre 1947 e che funziona da allora. Negli anni ’50, disse, vennero costruiti due prototipi del velivolo antigravità. Propulsi da rozzi generatori a fissione nucleare, essi erano inefficienti e perdevano radiazioni. Ha detto anche che il programma Guerre Stellari era innanzitutto in preparazione alla guerra contro gli extraterrestri in caso di invasione.

Un ulteriore barlume nella segreta ossessione militare sulla tecnologia UFO, ci viene data dal Colonnello Steve Wilson dell’Aviazione USA, già capo del Progetto Pounce – una forza speciale di élite dell’Air Force ovvero la National Reconaissance Office (NRO) che recupera UFO precipitati. Il Col. Wilson riporta che:

“…il primo volo antigravità statunitense ebbe luogo il 18 luglio 1971 presso il sito top secret di S-4, noto come «Dreamland» [Area 51], dove vennero dimostrate anche capacità di deviare la luce per ottenere la totale invisibilità. Erano presenti al volo personalità come l’ Amiraglio [Bobbie Ray] Inman [ex direttore della National Security Agency, NSA], che è ora a capo dell’azienda SAIC [Science Application International, Inc.] a San Diego, California, che costruì i dispositivi antigravità.” 11 Col. Wilson ha rivelato anche che il recente annuncio della Lockheed su un’unità di ricognizione, senza pilota, con corte ali e propulsione elettrica, chiamata “Dark Star” era in realtà un progetto “coperto”. La tecnologia esotica e nascosta nel reale Dark Star, designato X-22A e prodotto dalla Lockheed Skunk Works di Helendale, California. Questo Dark Star è un aereo operativo antigravità, senza ali, con due membri d’equipaggio.”

Immagine correlata

“Vidi questo velivolo antigravità, copia di UFO, in un volo di prova nel 1992 nell’Area 51. In volo, la sua carlinga metallica è oscurata da un’intensa luce bianca-blu che pulsa ad intervalli di circa due secondi. Durante la fase in cui l’intensa luce è spenta, il corpo del velivolo sparisce dalla visione ottica (e non solo perché la luce è spenta); poi il velivolo riappare orizzontalmente, alla distanza di diverse centinaia di metri, con luce accesa.” Significa che l’apparecchio viaggia in piccoli salti attraverso l’iperspazio?”

“La gravità piega lo spazio-tempo. Gli USA fanno anche volare dischi che risplendono di un intenso colore arancio-oro durante il volo. Sono costruiti dalla Northrop Aerospace nel loro impianto segreto a nord-est di Lancaster, in California, dove li vidi in volo di prova nel 1992. Svariate fonti attestano che gli impianti antigravità della McDonnell-Douglas, della Lockeed-Martin e della Nortroph sono collegati sottoterra – da un superveloce sistema di navette via tunnel – all’Area 51 e ad altre delicate installazioni sotterranee. Il colonnello Wilson dice che il sistema, nel quale dei treni a levitazione magnetica sfrecciano in tubi quasi sottovuoto, è chiamato TAUSS – Trans-America Underground Subway System. Le gallerie sono scavate da scavatori nucleari che possono bruciare la roccia, creando sei miglia di galleria al giorno.”

Il colonnello fornisce inoltre la risposta ai misteriosi elicotteri neri avvistati intorno ai luoghi delle cosiddette mutilazioni animali. Comunque di questi progetti Neri o Black Project, possiamo torvare i brevetti pubblicati su un articolo pubblicato su segnidalcielo presso il link: http://www.segnidalcielo.it/anteprima-reso-di-dominio-pubblico-il-brevetto-del-veicolo-antigravita-tr-3b-del-programma-spaziale-segreto/

“Questi elicotteri, – racconta Wilson – non sono normali velivoli convenzionali, ma velivoli a proprulsione antigravitazionale designato come SH-75D o XH Shark, costruito dalla Teledyne Ryan Aeronautical Corporation di San Diego. Dice che molti di questi SH-75D sono stati assegnati alla divisione Delta Force-NRO che recupera gli UFO precipitati. Infine, il colonnello Wilson dice che una unità mobile supersegreta entro la Delta Force -NRO è equipaggiata con “The Equalizer”, un cannone ad impulso elettromagnetico dall’aspetto esotico, può variare nella sua lunghezza da 1,80 mt. e del diametro di circa 30 centimetri, oppure come un fucile, può essere anche montato su piedistallo o sul retro di un camioncino militare.

Risultati immagini per electromagnetic pulse gun

“Si riporta che The Equalizer venga utilizzato per abbattere gli UFO, usando energia a microonde con impulsi a bassa frequenza. L’Equalizer è costruito dalla LTV, Ling-Temco-Vought, ad Anaheim, California. Il perseguimento della tecnologia ad antigravità è internazionale. Si afferma che la Russia possegga i propri veicoli antigravitazionali. Paul Stonehill, un rispettato investigatore dell’ufologia russa, riporta che nell’aprile 1988 i russi iniziarono ad usare tecnologia antigravitazionale che piega lo spazio-tempo per i viaggi temporali! Nel giugno 1997 una affidabile fonte all’interno dell’intelligence nell’area di Washington, DC, passò un’informazione circa la Cina, che avrebbe ora acquisito tecnologia antigravitazionale. In aggiunta, un professionista di fama mondiale nella ricerca sugli UFO/ET mi ha confidato che anche un gruppo rinnegato, in Giappone, possiede tale tecnologia.”

A cura della Redazione Segnidalcielo

Riproduzione riservata © Copyright 2017 – Segnidalcielo