Home Crop Circle Gli UFO avvistati sulla costa di Rio Grande do Sul hanno lasciato...

Gli UFO avvistati sulla costa di Rio Grande do Sul hanno lasciato misteriosi “SEGNI” sulla sabbia

33
0

Secondo il rapporto degli ufologi brasiliani, alle ore 19.30 del 23 giugno 2020, sulla spiaggia di Cidreira, nella costa settentrionale del Rio Grande do Sul, due sfere colorate che variavano nel colore tra oro e arancio e  di dimensioni indefinite, furono avvistate nel cielo della costa nord di Rio Grande. L’evento si è svolto vicino alle spiagge e le sfere avrebbero causato una “esplosione senza suono” prima della loro scomparsa, che ha persino “illuminato le poche nuvole che esistevano in quel momento”. Poco prima della scomparsa, le sfere avrebbero illuminato con fasci di luce alcune parti della spiaggia di Cidreira lasciando dei misteriosi “segni” sulla sabbia. È successo tutto in pochi secondi.

Misteriosi fasci di luce emessi sulla spiaggia dagli UFO avvistati nella regione di Rio Grande do Sul, nella notte del 22 giugno, hanno lasciato dei misteriosi segni nella sabbia.

Misteriosi simboli  lasciati dagli UFO sulla sabbia

Tutto è iniziato con una serie di avvistamenti segnalati nella regione di Cidreira, Rio Grande do Sul, dove esiste la tradizione che è un luogo di portali ed energie mistiche, ecc., Probabilmente vicino ad alcune basi UFO, come è comune nelle aree di molti avvistamenti in altre parti del mondo.

Come detto sopra, i fatti si sono svolti il ​​22 giugno e il giorno successivo sono stati lasciati strani segni circolari sulle spiagge di Cidreira, ma sfortunatamente, non sono stati presi sul serio dagli ufologi e molte persone non gli hanno dato alcun credito. Poche immagini senza la totale precisione delle fotografie scattate sul luogo,  erano ciò che avevamo, fino a quando il mare e i venti non hanno cancellato i disegni … e lo hanno fatto, perché, sette giorni dopo, una ciclone è passato attraverso la regione e nulla è rimastodei misteriosi segni alieni, figuriamoci , semplici disegni nella sabbia.

Anche di fronte a immagini limitate e forse incomplete, il ricercatore Jonas Passos è stato in grado di identificare alcuni schemi che spiegano come svelare il messaggio inviato in quei simboli impressi sulla sabbia dagli UFO,  simboli che erano complessi e strutturati all’interno di un’interessante sequenza matematica e geometrica.

Si tratta di un modello molto ben strutturato che non lascia nulla a desiderare in relazione a cerchi nel grano inglesi ben progettati dai loro creatori

In effetti, la bomba a ciclone che è arrivata dopo quegli avvistamenti e quei messaggi nella sabbia non lascia dubbi sul fatto che ci sia stato qualche tentativo di allerta, perché sappiamo che le attività UFO generalmente avvengono parallelamente a scenari di rischio o catastrofe, come guerre, vulcani, rischio di esplosioni nucleari, frammenti di asteroidi o meteore in caduta, ecc.

Gli investigatori locali, come Polizia e cittadini, all’inizio pensavano che quei misteriosi segni sulla spiaggia dopo l’avvistamento UFO,  fosse tutto opera umana. O almeno, hanno messo in discussione di più e preso in giro meno di tutto.

I “cerchi di sabbia”, che sono stati disegnati in una struttura armoniosa, e tutti i cerchi utilizzati nel diagramma grande, avevano uno schema: tutti e 26 i cerchi erano composti, cioè costituiti da cerchi concentrici, un’immagine generalmente utilizzata per rappresentare la propagazione delle onde di energia in qualsiasi onda media, gravitazionale, sonora, sismica. Oppure, se trasformiamo il modello in spirali, in cicloni.

La formazione nella sabbia, come potrei riferire dall’immagine, consiste in almeno 26 cerchi divisi in tre parti, secondo il diagramma, parti A, B, C:

Parte A
Nove (9) cerchi (concentrici) composti in una sequenza allineata e con dimensioni che aumentano e poi diminuiscono, in progressione armonica e regressione. Questa è la parte più indefinita dell’immagine (guarda la foto sopra), ma tutto indica che ci sono nove cerchi in “allineamento”.

Parti B e C

Parte B
Un grande cerchio visibile nel circolo della sabbia, è composto da circa 36 livelli al suo interno.

Parte C
Sedici cerchi più piccoli sono in una disposizione simmetrica attorno al cerchio grande, come i satelliti, ciascuno con 4 livelli (cerchi concentrici).

La parte A, mostra quindi questo allineamento di nove cerchi in una sequenza come:1-2-3-4-5-4-3-2-1, ovvero che passa a un livello massimo (5) e quindi inizia a diminuire verso il livello originale (1).

Da questa immagine sopra, presa dall’altro lato della formazione, vediamo che, apparentemente, la serie di nove cerchi inizia con un cerchio di sette livelli (concentrico), che, applicato nella progressione 1-2-3-4-5 -4-3-2-1, diventa:
P = 7-8-9-10-11-10-9-8-7
Questa è una stima, poiché non abbiamo immagini migliori che dimostrano che questa è la sequenza esatta di livelli di quei 9 oggetti. Osservando il modo in cui questi nove cerchi erano disposti, sembrano rappresentare un impulso di energia che si espande e poi si contrae, fino a quando scompare.

Il ciclone  che ha colpito il Brasile, si comportò esattamente in questo modo: iniziò in una fase debole nell’oceano e iniziò a guadagnare forza mentre si avvicinava al continente, raggiungendo un picco di energia che, in seguito, iniziò a diluirsi e allontanarsi dal Brasile, fino a scomparire. Questa è la prima idea che l’immagine è passata come una interpretazione possibile, il ciclone stesso che cammina attraverso gli oceani dell’emisfero australe e aumenta di dimensioni e potenza, fino a raggiungere la piena forza sulla costa, e quindi, diminuendo fino a scomparire, muovendosi.

Ma i cicloni non sono l’unica idea dell’immagine e del messaggio

Parliamo di allineamenti planetari, che stanno accadendo intensamente tra i mesi di giugno e luglio, e potenziati dalle eclissi in corso, solare (21.06) e lunare (05.07).
Si noti che l’ondata di UFO nel Rio Grande do Sul è avvenuta subito dopo l’eclissi (il 22 giugno).
E a quel punto si stavano già formando disposizioni planetarie, causando questi e altri disturbi geologici (il grande terremoto di 7,5 gradi in Messico, subito dopo l’eclissi, il 23 giugno.

Quindi, questa sequenza di nove cerchi che aumentano e diminuiscono possono anche rappresentare il GRAVITATIONAL PULSE o meglio un IMPULSO GRAVITAZIONALE, una sorta di impulto d’onda energetica emesso dopo l’eclissi solare e nel rafforzamento degli allineamenti planetari che coinvolgono Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Plutone e l’oggetto PlanetX di “Astronomia proibito ”(Nemesis aka Nibiru dei Gentili), tutti allineati sullo stesso lato del Sole.

E avete contato gli oggetti allineati? Nove?

(Sole, Mercurio, Venere, Terra, Marte, Planet X, Giove, Saturno, Plutone)

Lo stesso numero di quei cerchi allineati sulla spiaggia, nella parte A del “Cerchio di sabbia”. In effetti, ricordo che il numero NINE (9) è apparso fortemente nei circoli inglesi come modello di ripetizione. Questo è un parallelo interessante da evidenziare qui.  Il Sand Circle (cerchio nella sabbia) è stato probabilmente realizzato nella notte tra il 22/06 e il 23/06 (giorno del terremoto in Messico). Ora, la bomba a ciclone è arrivata in Brasile il 30/06, con effetti avvertiti fino al primo giorno.
Conta i giorni dal 22 al 30 giugno. Nove giorni

Il ciclone è arrivato il NONO GIORNO dagli avvistamenti nella regione meridionale del Brasile, come questa parte A del diagramma ha accuratamente illustrato. Coincidenze?”

(immagini di Tono Cosmos – Jonas Passos)

Redazione Segnidalcielo