Scienze News

Gli scienziati trovano una distorsione spazio-temporale intorno alla Terra

Secondo il fisico Francis Everitt della Stanford University, lo spazio-tempo attorno alla Terra è stato distorto esattamente come predetto dalla teoria della relatività generale.  Vi è infatti un vortice nello spazio e nel tempo attorno alla Terra, e la sua forma corrisponde esattamente alle previsioni della teoria della gravitazione postulata da Albert Einstein.

Anche se sembra assomigliare a qualcosa che dovrebbe importare solo alla comunità scientifica, questo straordinario e importante risultato,  conferma la possibilità che le distorsioni spazio-temporali, possano far vedere e quindi rendere possibili, tutte le cose incredibili proposte nei film di fantascienza, rendendo visibili astronavi aliene che poi scompaiono e ricompaiono in qualche luogo completamente diverso nell’universo.

Risultati immagini per Scientists find there is a distortion in SPACE and TIME

Risultati immagini per Scientists find there is a distortion in SPACE and TIME

I risultati sono stati confermati da scienziati,  grazie ai risultati del satellite Gravity Probe B aka GP-B. Il tempo e lo spazio, secondo le teorie della relatività proposti da Einstein, si intreccia e si forma come un tessuto quadridimensionale chiamato “spazio-tempo”. La massa della Terra crea una fessura in questo tessuto, simile a quello che accadrebbe se un persona pesante si siede nel bel mezzo di un trampolino. Secondo Einstein, la gravità è il movimento di oggetti che seguono le linee curve della fenditura. Ovviamente una fenditura spazio-temporale, potrebbe creare uno stargate dimensionale.

Risultati immagini per Scientists find there is a distortion in SPACE and TIME

Fondamentalmente, questo è come gli scienziati spiegano questa incredibile scoperta: l’idea alla base dell’esperimento è semplice: 

“Diciamo che abbiamo deciso di mettere un giroscopio in orbita attorno alla Terra e decidiamo di puntare l’asse di rotazione verso una stella lontana,  che servirà come un punto fisso , ovvero, un Punto di riferimento. Poiché è privo di forze esterne, l’asse del giroscopio deve continuare indicando e puntando sempre la stella, ma se, per qualche ragione, lo spazio è attorcigliato, la direzione del giroscopio Y dovrebbe cambiare nel tempo. Così, registrando questo cambiamento di direzione, che è relativa alla stella, sarebbe possibile misurare i giri di spazio-tempo. Il tipo di vortice dello spazio-tempo che si trova intorno alla Terra, si crede essere un duplicato ampliato in altre parti del cosmo, come le stelle che girano intorno a massicce stelle di neutroni, buchi neri e nuclei galattici attivi.Secondo i ricercatori, questa scoperta apre un nuovo spettro di possibilità che sono letteralmente inimmaginabili.”

Sembra che siamo vicini al raggiungimento di quello che solo nei film di fantascienza potevamo vedere. I risultati di Gravity Probe B hanno dato ai fisici una rinnovata fiducia che le strane previsioni della teoria di Einstein sono infatti corrette e che queste previsioni possono, quindi, essere applicate in altri casi.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
La spettacolare “Grotta dei Cristalli” di Naica (Messico)
La NASA scopre una nuova specie di microbo in grado di sopravvivere in ambiente estremamente inospitale
Ossigeno nello Spazio? Si è possibile, grazie a Silk Leaf, la prima foglia artificiale

Comments are closed.