Home UFO Gli astronomi individuano un oggetto misterioso in orbita attorno alla Terra

Gli astronomi individuano un oggetto misterioso in orbita attorno alla Terra

3657
0

Gli astronomi sono perplessi dopo aver osservato un misterioso oggetto spaziale che orbita intorno al nostro pianeta ad una distanza media di 262.000 km.
Si ritiene che questo oggetto possa essere un detrito spaziale, forse proveniente da qualche lancio  missilistico o satellitare. Tuttavia, gli scienziati non sanno in modo specifico cosa potrebbe averlo generato. L’oggetto orbita con un modello imprevedibile, come se fosse un “sacco della spazzatura vuoto” guidato da raffiche di vento. Questo è il motivo per cui questo tipo di oggetto è noto come ETBO (abbreviazioni in inglese per Empty trash bag object ).


Gli scienziati ritengono che questo satellite artificiale della Terra non sia altro che un pezzo di materiale leggero, come il foglio di alluminio lasciato dal lancio di un razzo. Tuttavia, nonostante il suo peso, si stima che l’oggetto sia lungo diversi metri.
L’insolito avvistamento è avvenuto il 25 gennaio 2019, quando il telescopio ATLAS di Haleakala, nelle Hawaii, lo ha registrato in orbita. Successivamente, gli astronomi degli osservatori di Northolt Branch di Londra lo analizzarono e lo identificarono come un ETBO, così poi gli fu dato un nome: A10bMLz.

A10bMLz è un satellite della Terra, osservato per la prima volta da ATLAS-HKO, ad Haleakala, il 25 gennaio. Ha un’orbita retrograda e insolita intorno al nostro pianeta (i = 121 °), ad una distanza media di 262.000 km (0,68 distanze lunari). L’orbita è altamente ellittica, con un perigeo (punto più vicino) di soli 600 km sopra la superficie della Terra e un apogeo 1,4 volte più lontano della Luna. Al momento dell’osservazione, A10bMLz era a 293.000 km “, afferma Northolt Branch.

Questi oggetti ETBO sono stati avvistati dagli astronomi molte volte, ma A10bMLz li ha sorpresi a causa della grande distanza che orbita attorno alla Terra. Data la leggerezza dell’oggetto, è possibile che sia spinto intorno alla Terra dalla pressione proveniente dalla radiazione solare. Carica la sua “orbita caoticamente in tempi che vanno da giorni a settimane”, rendendo impossibile predire in quale direzione si muoverà in futuro. Sarà forse un altro caso simile a Oumuamua? Vediamo in futuro cosa diranno gli astronomi che tengono sotto osservazione il misterioso oggetto.

Redazione Segnidalcielo