Cambiamenti Climatici Disastri Ambientali Earth Changes

Gli anziani Inuit hanno avvertito la NASA e il mondo che la “Terra si è spostata”

Se ci riferiamo a tutto quello che è accaduto negli ultimi anni, ci sono alcuni che direbbero che gli eventi naturali catastrofici sono aumentati di recente. Alcuni accusano il riscaldamento globale o Global Warming, alti accusano le azioni umane e il nostro modo di vivere, mentre altri sono convinti che sia solo una questione di cicli naturali.

Immagine correlata

Recentemente, nel luglio del 2017 un iceberg di miliardi di tonnellate, quattro volte la dimensione di Londra si è staccato dall’Antartide. Soprannominato A68, l’iceberg mostruoso misura 5.800 chilometri quadrati e si è spaccato e lasciato la piattaforma Larsen C. Secondo i rapporti del Progetto MIDAS è uno dei più grandi iceberg che si sia mai staccato dall’Antartide con un volume pari a due volte il formato del lago Erie del Canada.

I rapporti indicano come il riscaldamento globale non sia mai stato così pericoloso come oggi, e secondo i rapporti degli Stati Uniti oggi la temperatura nelle regioni è aumentata fino a 5 gradi, molto più alta rispetto a quella registrata negli anni ’50 e potrebbe addirittura aumentare fino a 7 gradi entro la fine del il secolo.

Risultati immagini per Inuit elders issue warning to NASA and the world—the Earth has shifted

Tuttavia, l’iceberg massiccio che si è rotto di recente è solo l’inizio di un avviso, di una allerta globale e gli esperti sono rimasti scioccati dalle immagini satellitari provenienti dall’Antartide che mostrano come il continente si stia frammentando. Dopo aver osservato la separazione di A68 dalla piattaforma di ghiaccio di Larsen C, gli scienziati dicono di aver osservato altre crepe o fessure nei ghiacci che crescono in modo allarmante.

Sesta Estinzione di Massa

La Bawden Ice Rise è una regione che fornisce un sostegno strutturale critico per la rimanente piattaforma di ghiaccio e anche qui ci sono segni di cedimento strutturale dovuto al riscaldamento dei mari. Ma ci sono più problemi che molti di noi non ne sono consapevoli. Secondo gli scienziati, il nostro pianeta sta vivendo la SESTA estinzione di massa , in quanto gli esseri umani stanno causando una “annichilazione biologica” della fauna selvatica.

Risultati immagini per Earth’s sixth mass extinction

Gli esperti sostengono come migliaia di specie sul pianeta Terra sono a rischio di scomparire per sempre, se non cambiamo insieme nei prossimi due decenni e contrastare gli assalti ‘potenti sulla biodiversità’ sarà una strage globale. Questo terribile avvertimento è stato pubblicato nel giornale del Proceedings of the National Academy of Sciences in cui un esperto ha scritto come “In questi ultimi decenni, la perdita di habitat, lo sfruttamento eccessivo, organismi invasivi, l’inquinamento, intossicazione, e più di recente lo sconvolgimento del clima (climate change), così come numerose interazioni negative, hanno spinto verso il declino catastrofico, sia nei numeri che nelle dimensioni, tutte le popolazioni di specie vertebrate comuni e rari “. Non è che sia una buona notizia.

I fattori più noti di questo evento apocalittico sono l’avidità umana e la sovrappopolazione che hanno portato alla distruzione del nostro pianeta, poiché gli esseri umani non sono riusciti a proteggere la Terra, nostra madre, con conseguente impatto negativo quasi irreversibile sugli Ecosistemi di tutto il pianeta, dicono i ricercatori.

Ebbene, secondo il popolo degli Inuit (Inuit Elders), quelli delle nazioni delle regioni artiche del Canada, degli Stati Uniti e della Groenlandia, hanno emesso un avviso importante, ovvero: “la Terra si è spostata”.

Gli anziani Inuit hanno emesso questo avvertimento non solo per la NASA, ma per l’umanità, in generale, affermando che il cambiamento climatico non può essere esclusivamente attribuito al riscaldamento globale, ma anche dal fatto che il nostro pianeta si sta spostando.

Risultati immagini per Inuit elders issue warning to NASA and the world—the Earth has shifted

Gli anziani inuit dicono che il nostro pianeta è stato ‘scosso’ da qualcosa, dicendo come ‘il loro cielo è cambiato’. Gli Inuit sono considerati come esperti eccellenti dei cambiamenti meteo proprio come i loro antenati. Dicono che i numerosi cambiamenti climatici e i terremoti che ci sono stati in questi ultimi anni,hanno fatto si che il nostro pianeta ha sperimentato questo cambiamento di posizione, soprattutto nel fase di Pole Shift (spostamento poli magnetici) e non possismo dare tutte le colpe al riscaldamento globale come la maggioranza pensa. Tutto un insieme di fattori stanno contribuendo a cambiare il mondo cosi come noi eravamo abituati a vederlo. Il loro intero messaggio può essere visualizzato nel video sotto.

A cura della Redazione Segnidalcielo



SHARE
RELATED POSTS
Scienziati annunciano!! il Sole ha un gemello ‘cattivo’ e pericoloso, si chiama “Nemesis” e si nasconde a poca distanza dalla Terra!
La fusione dei ghiacci della Groenlandia sta spostando l’asse di rotazione terrestre
Fukushima: la verità insabbiata

Comments are closed.