UFO Vita nel Cosmo

Astronomi scoprono un “oggetto misterioso” nello spazio più grande di Giove

Secondo i dati spettroscopici, l’oggetto spaziale scoperto di recente dagli astronomi, potrebbe contenere sia metano che acqua, inoltre i ricercatori dicono che è un oggetto altamente metallico ed è più grande di Giove. Le loro conclusioni sulla scoperta del misterioso oggetto sono riassunte in un articolo recentemente apparso sulla rivista scientifica on line arXiv.org .

Gli scienziati non sono d’accordo sulla natura di questo oggetto misterioso soprannominato cfbdsir 2149-0403. Infatti, ribadiscono la possibilità che l’oggetto sia un giovane pianeta solitario, anche se potrebbe anche essere una nana bruna di massa molto ridotta ed altamente metallica.

Durante la ricerca di pianeti extrasolari dell’universo, gli astronomi hanno incontrato oggetti davvero strani, misteriosi,  che sfidano tutto quello che sappiamo dello spazio. Situato ad una distanza approssimativa di 143 anni luce dalla Terra, il misterioso oggetto cfbdsir 2149-0403 è comunemente indicato come un “oggetto di massa planetaria liberamente fluttuante nello spazio”. E’ stato scoperto nel 2012 da un gruppo di astronomi francesi e canadesi ed è per questo che ha creato un bell0 scompiglio nella comunità di scienziati ed esperti.

Secondo i dati spettroscopici l’oggetto potrebbe contenere sia metano che acqua. Inoltre, gli astronomi dicono che è un oggetto altamente metallico ed è più grande di Giove.

Fin dalla sua scoperta nel 2012, gli astronomi hanno determinato che fosse un candidato come “pianeta interstellare”, dopo aver realizzato che era più piccolo in base alla classificazione delle nane brune, che sono più di 13 volte più grandi di Giove. Tuttavia, gli scienziati non sono d’accordo che si tratti di un pianeta interstellare o qualcos’altro. Quindi potrebbe trattarsi o di un enorme e massiccio pianeta oppure di una nana bruna.

Guardando il quadro più ampiamente, in studi precedenti gli astronomi hanno scoperto che l’oggetto si muoveva in un gruppo con altri organismi (il gruppo in movimento AB Doradu,un gruppo di circa trenta stelle che si muovono attraverso lo spazio), in orbita nella nostra galassia. Sulla base di questi dati, hanno determinato che gli oggetti erano tra i 50 milioni e i 120 milioni di anni distanti dalla Terra e che sono più giovani rispetto all’età dell’universo.

Gli esperti non hanno ancora trovato la prova che cfbdsir 2149-0403 faccia parte di un sistema solare. Ulteriori studi hanno dimostrato che, in base al movimento, l’oggetto non si muove in un gruppo, cosa che ha reso difficile per gli astronomi determinare la sua massa. Ciò ha portato a considerare che possa essere una nana con una massa maggiore.

“Abbiamo modificato la nostra ipotesi iniziale, che cioè cfbdsir 2149-0403 sarebbe stato un membro del gruppo in movimento AB Doradus”,  ha detto Delorme, ” e ciò elimina il vincolo di età che avevamo determinato. Anche se ciò ha di certo migliorato la nostra conoscenza dell’oggetto, ma lo ha anche reso più difficile da studiare, con l’aggiunta dell’età come parametro libero”.

La conclusione più importante di questo nuovo studio è che cfbdsir 2149-0403 sia con ogni probabilità una massa planetaria isolata con meno di 500 milioni di anni, tra le due e le tredici volte quella di Giove; o un nana bruna più vecchia, tra i 2.000 e i 3.000 milioni di anni fa, con una massa che oscilla tra le due e le quaranta volte quella di Giove. Gli esperti riconoscono che la nostra attuale comprensione dell’oggetto non sia ancora sufficiente per concludere quale delle due ipotesi sia la più corretta.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Avvistato e ripreso un UFO/ Ebani a Città del Messico
Fotografia della Nasa, tratta dalla missione Apollo, rivela astronave aliena sul lato oscuro della Luna
Messico: testimoni di Villa de Alvarez (Colima) assistono all’avvistamento di un UFO accanto alla Luna

Comments are closed.