Home UFO Giornalista dichiara: “La Luna è una macchina intelligente che osserva e controlla...

Giornalista dichiara: “La Luna è una macchina intelligente che osserva e controlla la Terra”

7506
0

Linda Moulton Howe, giornalista investigativa vincitrice del premio Emmy Award, ha rilasciato una incredibile testimonianza video dove  spiega come la Luna non è ciò che pensiamo che sia. “È una macchina simile al computer, che guarda, osserva e controlla la Terra”, dichiara Linda in una intervista a UAMN TV.

Già nel 1962 Gordon MacDonald, uno scienziato della NASA, pubblicò uno studio che affermava: “In effetti, sembrerebbe che la Luna sia più simile a un corpo cavo, vuoto, differente da una sfera omogenea”. A favore di questa teoria, due  scienziati russi, Mikhail Vasin e Alexander Shcherbakov , hanno pubblicato un articolo sulla rivista sovietica Sputnik intitolato “Is the Moon the Creation of Alien Intelligence?”

La teoria proposta dai due esperti offre argomenti che spiegherebbero gli innumerevoli enigmi che circondano la luna e la sua creazione. Il loro articolo scientifico aveva sollevato numerose domande sulla Luna e sulla sua formazione che nessun altro scienziato al momento osò chiedere. Dopotutto, i principali esperti erano convinti che i terrestri fossero le uniche specie intelligenti nell’universo.

Nonostante il loro studio abbia ricevuto pesanti critiche, i due scienziati russi hanno espresso il loro punto di vista sulla luna e sui suoi innumerevoli misteri. Hanno suggerito una teoria secondo cui la Luna non è un satellite naturale, ma un planetoide che è stato letteralmente svuotato milioni di anni fa nei lontani confini dell’universo da esseri intelligenti super avanzati che possiedono una tecnologia di gran lunga superiore alla nostra, ancora oggi.

Ma se la luna fosse, in effetti, il risultato o il prodotto di una avanzata razza aliena, non avremmo trovato prove della loro esistenza sulla luna? Secondo alcuni, le abbiamo già queste prove. Alcuni scienziati e in particolare il ricercatore della NASA Otto Binder sono convinti che vari radioamatori siano riusciti a intercettare comunicazioni segrete con il Controllo Missione che non sono state rese pubbliche quando il primo uomo ha calpestato la luna. Secondo questi rapporti – pesantemente criticati come una ridicola teoria della cospirazione – gli astronauti apparentemente discutevano di vedere oggetti extraterrestri sulla Luna. Non solo hanno visto quelle che sembrano essere strutture aliene, ma a quanto pare hanno visto dischi volanti parcheggiati lungo il bordo di un cratere.

A rafforzare questa teoria è Linda Moulton Howe, giornalista investigativa vincitrice del premio Emmy Award, ha rilasciato altre incredibili testimonianze video dove  spiega come la Luna non è ciò che pensiamo che sia. “È una macchina simile al computer, che guarda, osserva e controlla la Terra”, dichiara Linda in una intervista a UAMN TV. “Cosa è successo a Neil Armstrong, il primo uomo sulla luna, mentre era lassù? E’ cambiato molto come persona dopo la missione Apollo! Era stato avvisato di non parlare mai della presenza aliena lassù! Sulla Luna c’è vita come in tutto l’universo.” ha detto la giornalista Moulton Howe.

Redazione Segnidalcielo