Planet X Nibiru

Gigantesche comete possono entrare nel sistema solare, frantumarsi in mille pezzi e colpire a caso i pianeti, Terra compresa!!

Secondo varie ricerche circa 10.800 e 2.300 anni prima di Cristo,  la Terra venne colpita da oggetti di grosse dimensioni che furono molto disastrose per la fauna e la flora locale.  Se in termini umani la distanza tra i due eventi sembra enorme, in termini astronomici sono quasi una nullità. Secondo alcuni astronomi i due oggetti potrebbero appartenere ad un’unica cometa gigante che entrò nel sistema solare circa 30.000 anni fa, si frantumò in un innumerevole quantità di pezzi, dei quali alcuni sono caduti sulla Terra in tempi diversi, tra cui i due in questione.

Per capire come i ricercatori dell’Armagh Observatory e della University of Buckingham sono arrivati a questa ipotesi bisogna rifarsi allo studio che essi hanno compiuto su sistemi solari lontani dal nostro e che mostrano di essere circondati da comete giganti, con un diametro cioè, che va dai 50 ai 100 chilometri. Poiché la situazione non è così rara secondo Mark Bailey, responsabile dello studio, anche il nostro sistema solare potrebbe essere circondato da comete di tali dimensioni, tant’è che alcune di esse vennero già osservate in passato.

Sono numerosi i sistemi solari diversi dal nostro che mostrano una gran numero di comete giganti, grandi cioè dai 50 ai 100 chilometri di diametro.

 

Quando queste comete si avvicinano ad uno dei grandi pianeti, come Giove o Saturno, la forza di gravità di questi ultimi le può deviare e far entrare nel sistema solare, verso cioè i pianeti più interni. La forza di gravità dei grandi pianeti però, può frantumarle producendo una enorme quantità di detriti che si diffondono tra tutti i pianeti e alcuni di essi andranno prima o poi a colpire i pianeti più interni del sistema solare, Terra compresa. Non va escluso che anche la scomparsa dei dinosauri possa essere messa in relazione all’arrivo di pezzi di comete piuttosto che ad asteroidi.

Anche le comete possono distruggere la vita

Circa 30.000 anni fa una cometa gigante entrò nel sistema solare venne spezzata dalla forza di gravità di Giove e alcuni dei frammenti finirono sulla Terra: uno 10.800 anni prima di Cristo, l’altro 2.300 anni prima di Cristo. Crediti: Nasa

Da un punto di vista statistico il caso che una grande cometa giunta in prossimità del nostro sistema solare venga spezzata in più parti può capitare in un arco di tempo che va dai 40.000 ai 100.000 anni. Sottolinea Mark Bailey: “Negli ultimi 30 anni abbiamo fatto numerosi sforzi per studiare gli oggetti che passano vicino alla Terra e che possono essere pericolosi per noi, ora dobbiamo allargare gli orizzonti e cercare oltre Giove e Saturno per verificare se davvero le grandi comete possono interessare il nostro sistema solare”.

[ot-video][/ot-video]

tratto da: fonte

SHARE
RELATED POSTS
Annuncio della Nasa: “scoperto pianeta cugino della Terra. Potrebbe ospitare alcune forme di vita”
Planet x: scienziati trovano nuove prove di un enorme pianeta nascosto ai margini del Sistema Solare
NIBIRU: Astronomi rilevano traccia di un “Pianeta Gigante”oltre l’orbita di Nettuno. Si tratta di PLANET X?

Comments are closed.