Home UFO Fotografia trapelata dal Pentagono mostra un UFO che si libra sull’Atlantico a...

Fotografia trapelata dal Pentagono mostra un UFO che si libra sull’Atlantico a 11 mila metri di altezza

3378
0

E’ stata rivelata l’esistenza di due rapporti classificati del Pentagono sugli UFO, i cui contenuti includono una fotografia trapelata e che raffigura un oggetto misterioso che si libra sull’Atlantico a 35.000 piedi (10.600 metri di altezza).

La foto trapelata, è stata pubblicata dalla rivista web della Difesa The Debrief giovedì 3 Dicembre 2020, Il Debriefing ha appreso della fuga di questa fotografia non classificata, che si dice sia stata ampiamente distribuita nella comunità dei servizi segreti, che presumibilmente mostra ciò che il DoD ha definito “Fenomeni aerei non identificati”. La Unidentified Aerial Phenomena (UAP) Task Force del DoD ha pubblicato i due “rapporti di posizione” classificati dell’intelligence  nel 2018 e nell’estate di quest’anno, che sono cicolati ampiamente nella comunità dell’intelligence statunitense, secondo un resoconto dettagliato di The Debrief basato su interviste con più fonti di intelligence.

Il Debrief ha appreso dell’esistenza della fotografia da un funzionario della difesa che è stato verificato come in grado di avere accesso ai rapporti dell’intelligence UAPTF. Inoltre, gli stessi due funzionari del DoD e uno della comunità dell’intelligence statunitense con cui hanno parlato i giornalisti di The Debrief in precedenza, hanno confermato che l’immagine trapelata è la stessa foto fornita in un rapporto sulla posizione dell’intelligence del 2018 pubblicato dall’UAPTF.

La foto stessa sarebbe considerata “Non classificata e solo per uso ufficiale”, tuttavia, poiché l’immagine e il rapporto di accompagnamento sono stati condivisi su una rete sicura di Intelligence Community, i funzionari con cui hanno parlato gli inquirenti di The Debrief, lo avrebbero riconosciuto solo in condizioni rigorose di anonimato. Prima di qualsiasi accordo,  The Debrief  ha verificato che queste fonti fossero effettivamente in posizioni all’interno della comunità di intelligence degli Stati Uniti e sotto l’autorità del direttore dei servizi segreti statunitensi.

Il debriefing ha contattato la portavoce del Pentagono Susan Gough per chiarimenti sulla foto, che il 3 dicembre 2020, ha risposto alle domande via e-mail. Per mantenere la sicurezza delle operazioni ed evitare di divulgare informazioni che potrebbero essere utili a potenziali avversari, il DOD non discute pubblicamente i dettagli di rapporti, osservazioni o esami di incursioni segnalate nei nostri campi di addestramento o nello spazio aereo designato, comprese quelle inizialmente designate come UAP o UFO “, questa è stata la risposta di Gough.

Secondo i funzionari con cui ha parlato The Debrief , la foto sembra essere la stessa di quella a cui si fa riferimento nel nostro  precedente rapporto , descritta come un “oggetto d’argento a forma di cubo non identificato” incontrato dai piloti militari mentre si librava immobile sull’oceano. È evidente che l’immagine è stata catturata dall’operatore dei sistemi d’arma sul sedile posteriore di quello che sembra essere un caccia F / A-18.

La foto è coerente con le affermazioni secondo cui l’immagine è stata catturata da un pilota utilizzando il proprio telefono cellulare personale. I funzionari con cui abbiamo parlato hanno detto che l’immagine è stata catturata nel 2018 al largo della costa orientale degli Stati Uniti. I servizi segreti del DoD hanno subito cercato di smentire il tutto, dichiarando che forse si trattava di una sonda DropSonda, utile per la ricognizione meteorologica. Ma secondo il Dailymail, i contenuti sorprendenti dei rapporti includevano una foto trapelata che non è mai stata resa pubblica prima, resoconti di “Fenomeni aerei non identificati” (UAP o UFO) che emergono dall’oceano e si librano nel cielo. Questa è un’ammissione per cui le origini extraterrestri degli oggetti non possono essere esclusi.

Redazione Segnidalcielo