Allerta Globale Terremoti Vulcani

Forti “Eruzioni esplosive” sono state registrate nei vulcani Nevados de Chillan, Colima e Boglosof

Una forte eruzione ha fatto tremare molti edifici in un’aerea di 100 km intorno al vulcano Colima e di conseguenza il livello di allerta è stata sollevato al rosso, cosi come l’allerta è scattata per i vulcani Boglosof e Nevados de Chillan che hanno mostrato aumentando l’attività.

Il Nevados de Chillan in Cile

Nei giorni scorsi ci sono state esplosioni sporadiche nella zona dei crateri attivi formate dal 2016, indicando che il sistema vulcanico di Nevados a Chillan continua con un comportamento instabile. In questo contesto, vi è la possibilità di nuove fasi freatiche e / o esplosioni freatomagmatica di maggiore intensità dai crateri attivi … Pertanto, il livello di allerta rimane a giallo.

Nevados de Chillan, Nevados de chillan.j eruzione, Nevados de chillan.j 2017, Nevados de Chillan immagini

La zona di Off-Limits è situato all’interno di un raggio di 3 km intorno i crateri attivi. Il livello di allerta tecnico giallo è mantenuta.

Turrialba in Costa Rica

Il vulcano Turrialba sta attualmente vomitando cenere e gas. Le colonne derivanti da esplosioni raggiungono altezze tra i 500 ei 1500 metri sopra la vetta. La zona Off_limits dichiarata dal centro geologico nazionale,  è stato segnalato nella maggior parte della metà orientale della valle centrale,  fino a 50 km dal vulcano.

Colima in Messico

Il vulcano Colima ha emesso una forte esplosione che è stato registrata nella maggior parte dello stato, in cui è stata sentita l’onda d’urto del vulcano. Una colonna di cenere alta più di tre chilometri era visibile in tutto lo stato di Colima il Cenapred ha registrato l’esplosione fino a 100 Km. Un Professore e ricercatore presso l’Università di Colima, Juan Carlos Gavilanes, era in un hotel nel porto di Manzanillo, che si trova a 120 km dal vulcano e ha dichiarato che l’esplosione del Colima ha fatto vibrare le finestre dell’Hotel fino a questa distanza.

Colima, Colima eruzione, Colima eruzione 2017

Bogoslof in Alaska, Stati Uniti d’America

Un’altra eruzione esplosiva del Bogoslof è avvenuta il 9 gennaio 2017, come rilevato nei dati sismici e infrasuoni. Un segnale sismico è stato registrato alle 22.23 ed sceso intorno alle 22:38 AKST (07:38 UTC 9 gennaio) , ma è ancora al di sopra del fondo. Al momento non ci sono immagini satellitari della nube , ma la sismicità registrata suggerisce un evento almeno grande come altri nella recente sequenza.

boglosof, boglosof eruzione, boglosof eruzione 2017

Nel frattempo l’agitazione vulcanica continua in tutto il mondo, in special modo sull’Anello di Fuoco, dove terremoti e eruzioni vulcaniche sono in forte aumento.

Redazione Segnidalcielo

 

SHARE
RELATED POSTS
Big One : scoperta una nuova struttura che potrebbe innescare il grande terremoto
Una violenta “tempesta magnetica” si sta abbattendo sulla Terra. Rischio Blackout e Aurore anche a New York!
ESCLUSIVO!! Enorme “Oggetto Spaziale” ha colpito la Luna. Evitato un evento catastrofico sul nostro pianeta?

Comments are closed.