Home Misteri Enorme struttura sottomarina di 180 km scoperta sui fondali dell’Antartide

Enorme struttura sottomarina di 180 km scoperta sui fondali dell’Antartide

5474
0

Un’enorme struttura sottomarina di 180 km di lunghezza, è stata scoperta nei fondali dell’Antartide. Le immagini registrate attraverso la mappa di Google, mostrano tra gli altri oggetti misteriosi ed enormi pareti.

Supponiamo che questa enorme struttura sia parte dei resti di un enorme insediamento antico o di una base extraterrestre sottomarina, quindi la domanda su chi l’ha costruita migliaia di anni fa, potrebbe trovare la sua spontanea risposta.

Attività extraterrestre sottomarina registrata fin dal passato

C’è un’attività soprannaturale molto peculiare che si sospetta possa coinvolgere creature aliene, responsabili di eventi misteriosi relativi ai sottomarini americani e russi dei tempi dell’Unione Sovietica. Tuttavia, sembra che le autorità russe desiderino mantenere ciò che sta succedendo sotto il massimo segreto e tutti gli archivi in ​​materia sono stati sigillati. Ora, i ricercatori Paul Stonehill e Phillip Mantle hanno deciso di arrivare fino in fondo a questi misteriosi eventi.

Nel corso della loro ricerca, questi due uomini hanno esaminato il segreto che circonda alcune affermazioni straordinarie legate all’attività subacquea extraterrestre, ottenendo un gran numero di testimoni oculari.  Stonehill e Mantle correlano gli strani incidenti ad alcuni aerei passeggeri causati da attività UFO subacquea, tale da mettere fuori uso la strumentazione dei velivoli, perdendo cosi il loro orientamento. Poi ci sono testimoni che riferiscono incontri con creature marine di origine extraterrestre e oggetti altamente insoliti avvistati nei fondali marini. Una delle affermazioni più impressionanti deriva dal maggiore generale V. Demyanenko, un comandante della marina russa. Il maggiore ha affermato che lui e la sua squadra di sommozzatori molto tempo fa avevano avvistato e incontrato una razza di alieni umanoidi che sono stati soprannominati “i nuotatori”.

Questi alieni uscivano da un tunnel subacqueo e misuravano circa tre metri di altezza, usavano abiti d’argento e caschi sferici mentre vivono nelle acque congelate che circondano il territorio russo della Siberia. Quando i subacquei della Marina Militare Sovietica tentarono di catturare una di queste creature per ulteriori indagini, dicono che questi esseri hanno sparato un’enorme fonte di energia come una forma di difesa.

Le Coordinate per osservare la famosa struttura aliena in Antartide sono: 63 ° 59’56.79 “S 118 ° 43’44.48” E.

Redazione Segnidalcielo