Esplorazione spaziale

Elon Musk (Space X): “dobbiamo lasciare il pianeta nel più breve tempo possibile, per evitare l’estinzione della specie umana”

Secondo Elon Musk, al fine di garantire l’esistenza della specie umana, dobbiamo lasciare il nostro pianeta appena possibile. Questo è il motivo per cui Musk vuole mandare un milione di persone alla superficie del ‘pianeta rosso’ al fine di creare una colonia ‘fiorente’ su Marte.

Elon Musk è conosciuto soprattutto per aver creato la Space Exploration Technologies Corporation (SpaceX), di cui è amministratore delegato e CTO, e la Tesla Motors, di cui è chairman e CEO. Inoltre è presidente di SolarCity e ha cofondato PayPal, il sistema di pagamento via internet più grande del mondo.

Elon Musk

Lo stesso imprenditore spaziale, è giunto alla conclusione che la razza umana deve lasciare questo pianeta nel più breve tempo possibile, come misura per garantire che la specie umana non possa estinguersi. Secondo Musk, a causa del futuro e il ciclo di cambiamenti inevitabile che la Terra attraverserà ad un certo punto, vi è la urgente necessità di abbandonare il pianeta Terra nel più breve tepo possibile. Ci saranno grossi eventi ad impatto negativo sulle risorse viventi della Terra, per via dei cambiamenti climatici, delle guerre, del prosciugamento delle più grandi risorse idriche (di acqua dolce) terrestri e di tanti altri problemi gravi che affliggono il mondo.

Secondo un lungo articolo pubblicato sul blog Wait But Why, dal titolo How (and Why)  – SpaceX Colonizzare Marte, l’editor del sito web Tim Urban, ha avuto l’opportunità di sedersi con Elon Musk e parlare di SpaceX ed i loro obiettivi in materia di Marte.

Elon Musk ha rivelato la sua preoccupazione per il futuro del pianeta e l’umanità, in generale, dicendo che la colonizzazione dello spazio sarà l’unica alternativa sicura in modo che la nostra specie possa sopravvivere al futuro. Ci sono alcune persone che amano, e altri che odiano Musk,  perché non ha mai perso l’occasione di condividere le sue visioni ancora innovative, piene di idee “stravaganti” che vanno da ‘far cadere armi nucleari sul pianeta rosso’ a lasciare la Terra prima cheessa vada incontro al suo prossimo Armageddon.

Musk crede che abbiamo bisogno di una colonia più grande, e quando dice più grande, che significa un milione di persone adulte.  Secondo Elon, l’invio di una manciata di persone sulla superficie del pianeta rosso ogni due anni garantirà una fiorente e prospera colonia umana è stabilita su Marte.

Guardando indietro alla storia lontana del pianeta Terra, ci rendiamo conto che il nostro pianeta è stato continuamente bombardato da rocce spaziali. Secondo i ricercatori, queste collisioni cosmiche, hanno  trasformato il nostro pianeta in ciò che vediamo oggi, un’oasi fiorente in qualche parte in un ‘deserto cosmico’ che noi chiamiamo l’universo.

È interessante notare che il nostro pianeta è ancora bombardato da migliaia di tonnellate di materiale, detriti provenienti dello spazio. Guardando alla storia moderna della Terra, vediamo che raramente un oggetto di enormi proporzioni sia entrato in collisione con il nostro pianeta. Noi, tuttavia, dobbiamo renderci conto che circa 65 milioni di anni fa, una massiccia roccia spaziale ha impattato con la Terra, determinando l’estinzione delle specie predominante del pianeta di allora, ovvero i Dinosauri.

Ma se guardiamo indietro di qualche anno, nel 2013, il meteorite Chelyabinsk entrò in collisione con il nostro pianeta, ad una velocità di circa 60 volte quella del suono. Al momento dell’impatto sull’atmosfera  della Terra, la ‘roccia aliena’ è esplosa in una raffica di frammenti, di cui quello più grande di circa 10 tonnelate, era caduto nel lago Chebarkul, in Russia.

Gli scienziati hanno scoperto che le dimensioni della roccia spaziale -prima del contatto con l’atmosfera terrestre, aveva un diametro di circa 20 metri e un peso di circa 13.000 tonnellate. Anche se questo non è un asteroide grande, aveva una potenza sufficiente per danneggiare una città intera e uccidere migliaia di persone. L’esplosione della meteora a contatto con l’atmosfera e la sua conseguente caduta nel lago, ha ausato il ferimento di 100 persone il danneggiamento a 2000 edifici nella regione.

Provate a immaginare che cosa accadrebbe se un oggetto di 200 metri impattasse sulla Terra? Allora, dove dovrebbe andare l’umanità? Beh, se vogliamo garantire la sopravvivenza alla nostra specie, abbiamo bisogno di dirigersi verso le stelle, verso altri pianeti abitabili, ma senza ripetere gli stessi errori che abbiamo fatto sul nostro pianeta.

Tuttavia, prima di avventurarsi fuori del nostro sistema solare, è imperativo che iniziamo a colonizzare tutto ciò che è vicino alla Terra.

È qui che entra in gioco Marte. Secondo un’intervista nel 2013, presso il Wall Street Journal, Musk ha detto: ” O noi iniziamo un programma di colonizzazione su altri pianeti, o rischiamo di andare verso l’estinzione inevitabile. L’obiettivo è di migliorare la tecnologia dei razzi e la tecnologia spaziale fino a quando siamo in grado di inviare le persone su Marte e stabilire la vita”.

Redazione Segnidalcielo

[ot-video][/ot-video]

riferimenti: linklink

SHARE
RELATED POSTS
NASA, scoperto un nuovo sistema planetario a 40 anni luce dalla Terra
Team di esperti sostiene che potrebbero essere esistite “Forme di Vita” extraterrestri sulla Luna
FEDOR, il Robot Terminator che spara con entrambe le mani. Volerà nello spazio nel 2021

Comments are closed.