Home UFO Documento dell’FBI dice che Nikola Tesla proveniva dal pianeta Venere

Documento dell’FBI dice che Nikola Tesla proveniva dal pianeta Venere

28
0

Il testo dell’FBI suggerisce che il genio fosse di origine venusiana e avesse contatti con gli “uomini dallo spazio”. Alcuni hanno persino affermato che le invenzioni di Tesla erano tra i 300 ei 1.000 anni in anticipo sui tempi. In effetti, ha predetto molte delle tecnologie di cui godiamo oggi, come Internet e gli smartphone . Ne sviluppò anche molti altri, come l’elettricità wireless globale e un raggio di morte misterioso. Tutto ciò ha portato alcune persone a pensare che Nikola Tesla fosse così unico da non poter essere di questo pianeta.

Questo è stato il caso di una donna di nome Margaret Storm , una mistica ed esoterica il cui fascino per l’inventore l’ha portata a scrivere un libro su di lui, intitolato Il ritorno della colomba, che mescola fatti su di lui, incluso anche il grande sospetto che Tesla provenisse dal pianeta Venere.  Incredibilmente, alcuni di questi testi sono citati all’inizio di un documento declassificato dell’FBI di oltre 60 pagine, incentrato principalmente su come i federali si sono comportati dopo la morte di Tesla per sequestrare i suoi averi e impedire che cadessero nelle mani di agenti di nazioni nemiche.

Lì, tra diversi informatori o intervistati, che conoscevano o avevano studiato l’inventore serbo-croato, appare nel libro di Margaret Storm, una sezione chiamata Newsletter delle sessioni interplanetarie. “Persone dallo spazio hanno visitato gli ingegneri di Tesla molte volte e ci hanno detto che Tesla era un venusiano, portato su questo pianeta da bambino, nel 1856, e lasciato con il signor e la signora Tesla in un luogo remoto. provincia montuosa di quella che oggi è la Jugoslavia ”, si legge nel documento.

Si afferma inoltre che gran parte dei dati diffusi nel libro di Storm sono “basati su trascrizioni ricevute tramite un dispositivo radio inventato da Tesla nel 1938 per la comunicazione interplanetaria”. Tesla e gli alieni L’annuncio suona totalmente stravagante … e lo è! Infatti, sebbene sia stato recentemente scoperto che potrebbe esserci vita organica nell’atmosfera di Venere , la vita come la conosciamo è impossibile sulla superficie infernale di questo pianeta vicino, tanto meno una civiltà – almeno nella nostra realtà o dimensione, potrebbe essere proposta -.

Tuttavia, va notato che, nell’anno 1900, Tesla stesso documentò di aver sentito quello che pensava fosse un messaggio da una civiltà extraterrestre mentre faceva esperimenti nella sua stazione di Colorado Springs.

Nikola Tesla ha ricevuto segnali extraterrestri? E’ancora sorprendente come l’FBI abbia incluso il “collegamento Tesla-Venere” in un documento ufficiale, come se fosse nel film Men in Black dove vengono riconosciute diverse razze aliene, come provenienti da un altro pianeta.

Redazione Segnidalcielo