UFO

CROP CIRCLE: un “Riduttore Epicicloidale” disegnato in un campo di frumento a Etchilhampton, Wiltshire (UK)

L’enorme crop circle comparso vicino la località di Mixon a Etchilhampton nel Wiltshire (UK), si è manifestato  alla vigilia di una parziale eclissi solare dell’11 agosto 2018, che sarebbe stata osservata nella maggior parte dell’emisfero settentrionale sulla Terra. I creatori dei cerchi hanno disegnato la bella immagine di un “riduttore epicicloidale”, che sembra contenere tre “planetari” o ingranaggi “epicicloidali”.  

Questo secondo il ricercatore di crop circle Red Collie, sarebbe chiaramente una metafora artistica per certi motivi “simili ad ingranaggi” del nostro Sole e della Luna nel cielo della Terra, che generano eclissi solari o lunari su base abbastanza regolare, più volte ogni anno. E cos’altro avrebbero potuto cercare di dirci in modo sottile?  

Ecco di seguito il rapporto scritto da Collie:

Un giorno prima dell’eclissi solare parziale che sarebbe stata osservata nella maggior parte dell’emisfero settentrionale sulla Terra, gli artisti dei cerchi nel grano, hanno disegnato il 10 agosto 2018 una bella immagine in un campo in cima alla collina di Etchilhampton, vicino al piccolo villaggio di Mixon. Questa immagine del campo è mostrata nella diapositiva sottostante:  

Subito possiamo vedere che la loro immagine impressa nel campo, sembra rappresentare ciò che è noto come un “riduttore epicicloidale” (vedi Epicyclic_gearing ). All’interno di tale dispositivo, diversi ingranaggi meccanici girano l’un l’altro, nello stesso modo in cui gli astronomi sulla Terra una volta usavano “epicicli” per spiegare come il Sole, la Luna o altri oggetti luminosi celesti sembrano muoversi attraverso il cielo notturno della Terra.  

Nella prossima diapositiva, possiamo vedere che 13 piccoli cerchi che erano anche disegnati nel crop circle (10 completamente appiattiti, 3 semi-appiattiti) sembrano assomigliare ai “cuscinetti a sfera” meccanici , che sarebbero necessari per aiutare questi tre “ingranaggi planetari” a girare facilmente attorno a un asse centrale.

Questa era solo una metafora, ovviamente, per quello che si sarebbe visto nel cielo della Terra il giorno successivo, l’11 agosto, vale a dire un’eclissi solare parziale!   Due settimane prima a Hackpen Hill, il 29 luglio, i crop artist hanno disegnato un “ingranaggio composto” meccanico con tre livelli diversi, come metafora di un nuovo tipo di calendario lunare, subito dopo un’eclissi lunare totale il 27 luglio 2018. Quindi, anche se non abbiamo ancora incontrato questi misteriosi artisti dei cerchi faccia a faccia, sembrano molto coerenti di settimana in settimana nella loro scelta di metafore artistiche!       

Una metafora intelligente per l’astronomia del sistema solare  

Quale potrebbe essere la loro nuova immagine di campo di un “riduttore epicicloidale” in termini di vera astronomia? Per quanto possiamo dire, sembra descrivere come il nostro Sole sembra muoversi rispetto alle stelle fisse lontane, come visto da un osservatore che osserva il suo cielo notturno locale sulla Terra. Chiamiamo il piano immaginario di tale moto apparente “l’eclittica solare”:  

Nel frattempo, il pianeta Terra ruota attorno al nostro Sole una volta in ogni anno solare, se visto da un’altra prospettiva. “Gears within gears” , si potrebbe dire!  Il diagramma generale che è stato disegnato nelle colture mostra tre diversi “ingranaggi planetari” interni per il nostro Sole (ognuno di grandi dimensioni), più sei piccoli “cuscinetti a sfera” per rappresentare il moto orbitale del pianeta Terra, attorno a ciascuno di questi tre grandi anelli forme. Quindi il periodo complessivo di tempo che è stato disegnato qui sembra essere 3 orbite complete della Terra attorno al nostro Sole, o 3 anni solari.  

Guardiamo la GIF animata per capire più chiaramente i movimenti simili ad ingranaggi 

Mentre ci troviamo sul pianeta Terra (blu), e guardiamo il nostro Sole (giallo) nel corso di un anno, sembriamo vedere che il nostro Sole si sta “muovendo” lungo le stelle lontane fisse e lontane dell’eclittica. Il nostro sole è spesso rappresentato da un grande simbolo giallo, inanellato, nelle mappe stellari. Il simbolo standard per il nostro “Sole” (vedi sotto) assomiglia molto a ciascuno dei tre grandi motivi ad anelli multipli che sono stati disegnati nel crop circle di Mixon il 10 agosto.

Ogni simbolo del nostro Sole in questa immagine può anche essere considerato metaforicamente come una sorta di “ingranaggio planetario”, che ruota nel piano dell’eclittica attorno a un “polo celeste” centrale. Nel frattempo, il pianeta Terra ruota attorno a ciascun motivo “Sole” nella sua orbita annuale, come un metaforico “cuscinetto a sfere” da un “riduttore epicicloidale”.  

Creazione di eclissi solari o lunari da parte di un “riduttore epicicloidale” ogni volta che la nostra Luna attraversa il piano dell’eclittica

Prendendo la loro metafora di un “riduttore planetario” facendo un passo avanti, possiamo capire come un’orbita leggermente obliqua per la nostra Luna, che si trova al di fuori del piano dell’eclittica solare, possa essere in grado di creare due eclissi solari o lunari due volte in ogni anno.   Quando l’orbita obliqua della nostra Luna attraversa il piano dell’eclittica solare e si trova temporaneamente tra la Terra e il Sole (per una nuova Luna), quindi l’ombra che crea per la luce dal Sole può estendersi attraverso lo spazio sul lato soleggiato del pianeta Terra, e quindi fai sembrare che il nostro Sole sia diventato leggermente più scuro, o sia stato “eclissato”:

Allo stesso modo, quando l’orbita distorta della nostra Luna attraversa il piano dell’eclittica solare e si trova temporaneamente sul lato più lontano della Terra dal Sole (per una Luna piena), allora l’ombra che il pianeta Terra crea per la luce dal Sole potrebbe estendersi attraverso lo spazio sul lato illuminato dalla Luna, e quindi far sembrare che la Luna sia diventata leggermente più scura, o sia stata “eclissata”. Il funzionamento dei corpi astronomici nel nostro sistema solare è letteralmente simile a un “orologio” con “ingranaggi planetari”, che consente quindi la previsione accurata di eclissi rare nel passato o nel futuro. Questo è anche il motivo per cui hanno disegnato un piccolo simbolo circolare a mezza ombra per “pianeta Terra” in tre punti lungo il perimetro esterno di questa immagine, perché è dove sia la Terra che la Luna devono trovarsi esattamente nel piano dell’eclittica solare (il più grande cerchio ampio da questa immagine di ritaglio), come pre-condizione per qualsiasi eclissi che si verifichi.  

Le ombre a forma di mezzaluna della nostra Luna si muovono lungo la faccia della Terra, durante un’eclissi solare parziale o totale   Infine, ogni volta che si verifica un’eclissi solare, come ad esempio l’11 agosto 2018, l’ombra della nostra Luna sulla Terra può creare ombre a forma di mezzaluna di un aspetto unico ma prevedibile, che sarà diverso per ogni eclisse:  

Tali ombre a forma di mezzaluna, insieme a lunghi contorni curvi di intensità dell’ombra radiale, erano disegnate attorno all’esterno dell’immagine creata nel campo di Mixon in tre diversi punti.  Gli artisti dei crop circle stanno solo cercando di insegnarci l’astronomia di base, o hanno qualche altro messaggio sottile in mente?  

Nel pittogramma di Mixon suggerisce un periodo di tempo apparente di tre anni solari, presumibilmente da agosto 2018 ad agosto 2021. Durante questo periodo di tempo, ci saranno sette (7) eclissi solari parziali, totali o anulari: il primo l’11 agosto 2018, il successivo il 6 gennaio 2019 e così via fino al 7 giugno 2021.  

Nel panorama in cui è stato disegnato questo nuovo crop circle, possiamo vedere un grande numero “7”, insieme all’immagine schematica di un “serpente” dall’aspetto umano con gli “occhiali”, che sembra “pensare alle eclissi”. Da un’altra prospettiva a 180 ° di distanza, possiamo vedere l’immagine schematica di un “leone” per la costellazione del Leone, vicino a dove è avvenuta quest’ultima eclissi solare parziale.

Red Collie (Dr. Horace R. Drew)

A cura della Redazione Segnidalcielo

testo e immagini tratte da: www.cropcircleconnector.com

 

SHARE
RELATED POSTS
“Dispositivi di origine Aliena” sono stati fotografati dal Rover Curiosity su Marte
Misterioso Blackout alla centrale elettrica di Murmansk, Russia. Attacco o incidente?
New York: avvistamento UFO massivo nel Bronx – il video

Comments are closed.