Crop Circle

Crop Circle 2015: bellissimo pittogramma “Maya Tzolkin”, compare vicino Stonehenge

Un nuovo e bellissimo crop circle,  ha fatto la sua comparsa nella notte tra il 10 e 11 Luglio 2015 nei campi di Winterbourne Stoke Down, vicino Stonehenge.

La formazione circolare del diametro di circa 100 metri è stata visitata da alcuni ricercatori, come ad esempio Matthew Williams, che con il suo “drone” ha registrato le spettacolari immagini che a seguire vi presentiamo. Anche il cacciatore di crop circle MrGyro, ha effettuate delle riprese bellissime con il proprio quadricottero, volando sulla formazione.

crop circle Clearbury Ring841

crop circle Clearbury Ring844

crop circle Clearbury Ring841

Come detto sopra, il crop circle è comparso a poca distanza dal sito archeologico di Stonehenge ed è composto da una grande falce o mezza luna che taglia una parte, quella centrale, composta da una stella a 4 punte. Quindi anche qui una falce o mezza luna, la firma dei creatori dei cerchi, gli stessi delle formazioni precedenti, quelle di  Stoford (Wiltshire) il 16 Giugno 2015, di  Stonehenge del 24 Giugno, di Nunton Drove del 9 Luglio.

crop circle Clearbury Ring840

Esternamente, all’interno del cerchio esterno alla stella,  sono riconoscibili tredici trattini o segmenti che potrebbero rappresentare il famoso calendario Maya Tzolkin. Il calendario, chiamato anche “Sacro Tzolkin” è appunto un calendario Sacro, una misurazione dalla Terra a Venere, di 260 giorni o energie che derivano dal moltiplicare i 20 giorni del mese maya per la settimana, che è di 13 giorni.

crop circle Clearbury Ring850

I primi (20) sono prodotti della convergenza delle 10 correnti energetiche cosmiche e delle 10 correnti telluriche, gli altri (13) delle congiunture principali dell’essere umano. Per questo motivo il numero 20 in maya si chiama WINAK, che significa “UNA PERSONA”. Il Winal o Winak, mese maya, è anche in relazione con le 20 dita dell’essere umano: 10 delle mani, collegate al cosmo, e 10 dei piedi, in contatto con la Madre Terra, la corrente tellurica, cuore della terra e cuore del cielo. Ai 20 giorni (o energie) si antepongono cifre dall’ 1 al 13, ottenendo così l’unità di calendario di 260 giorni, al termine dei quali torna a ripetersi il conteggio senza interruzione.

Questo sistema di misurazione non contempla le posizioni del Sole, della Luna o delle stelle, poiché è un calendario dimensionale-energetico (vibrazionale). Secondo il ricercatore Arguelles, il calendario sacro Tzolkin è diviso in segmenti spazio temporali di 13 giorni, chiamati Onde Incantante, perchè il Tempo è un concetto che si cavalca, come un’onda.

crop circle Clearbury Ring847

13 è il numero magico perchè 13 sono le tipologie di vibrazione captate dai Maya e riportate sulla pietra del Sole. Significa che studiando le trasmissioni delle macchie solari, questa antica popolazione aveva distinto 13 diverse tonalità di energia che si ripetono una dopo l’altra, ricominciando, a onde, e dando una caratteristica specifica al giorno in cui si riferiscono.

crop circle Clearbury Ring846

I 13 diversi tipi energetici, detti Toni Galattici i, sono:
1 = magnetico, perchè attrae
2 = lunare, rappresenta la polarità, una cosa ed il suo opposto
3 = elettrico, che dà un frutto, che produce un effetto
4 = autoesistente, che dà una forma alle cose che facciamo
5 = intonante, che emana una forza
6 = ritmico, che segue un equilibrio, un movimento che porta all’equilibrio
7 = risonante (siamo a metà della lista, dell’Onda Incantata, siamo nel Canale di Ricezione), che canalizza
8 = galattico, ha a che con l’etica
9 = solare, che emana un’intenzione con la volontà
10 = planetario, legato alla manifestazione nella realtà
11 = spettrale, legato alla dissolvenza della forma, alla emanazione di un’energia intrinseca
12 = cristallo, legato al cuore pulsante della Terra che è di cristallo, legato alla condivisione tra Umani
13 = cosmico, legato alla trascendenza, cioè quando raggiungiamo un obiettivo e lo superiamo, preparandoci ad affrontare qualcosa di nuovo, una nuova Onda Incantata.

Ovviamente il crop circle, con la sua stella centrale, potrebbe rappresentare un evento specifico di una onda energetico vibrazional-dimensionale. Oppure si tratta di un “segno” relativo ad un evento globale imminente, che avverrà molto presto?

Questo non lo possiamo sapere, ma a quanto pare dagli sconvolgimenti climatici, eruzioni vulcaniche, terremoti, tornado e inondazioni che stanno colpendo il pianeta Terra, non stiamo vivendo un bel perioso. Nel crop circle di Winterbourne a due passi da Stonehenge, potrebbe segnare l’inizio o la fine di un periodo di grandi cambiamenti, che in parte stanno già avvendendo.

Massimo F.

Redazione Segnidalcielo

[ot-video][/ot-video]

immagini tratte da: www.cropcircleconnector.com

SHARE
RELATED POSTS
CROP CIRCLE, i “segni” di una Tempesta Solare nel dodecagono stellato di Westbury White Horse, Wiltshire (UK)
USA: un crop circle in un campo di fieno a Gray, Tennessee
Il fantastico Crop Circle di Thorn Hill, Wiltshire (UK)

Comments are closed.