Home UFO Contattato dagli Alieni sostiene che la nostra “Luna è Artificiale” ed è...

Contattato dagli Alieni sostiene che la nostra “Luna è Artificiale” ed è stata portata da un’altra Galassia

14
0

Il famoso contattista Alex Collier afferma che la nostra Luna è artificiale, in realtà è una nave da trasporto interstellare che è stata portata qui da un lontano sistema solare. Conteneva un esperimento condotto dagli alieni grigi e dai loro padroni rettiliani: i nostri antenati geneticamente modificati.

Il libro “Lettere da Andromeda”, nato da un’idea di Job Robinson e Alex Collier, descrive una conversazione telepatica con esseri alieni provenienti dalla Galassia Andromeda. Un essere antico chiamato Moraney dalla costellazione dei Zenetae, trasmise importanti informazioni a Collier, mettendo in dubbio la storia dell’umanità, ovvero,  le bugie diffuse nei nostri libri di storia. L’andromediano ha denunciato l’inganno in cui gli esseri umani sono governati, le bugie che governano le nostre vite quotidiane senza il nostro consenso o consapevolezza. Non ci viene detto nulla sulle reali preoccupazioni della vita reale, tanto meno su ciò che sta realmente accadendo nel nostro Sistema Solare.

Immagine correlata

La più grande rivelazione di Moraney riguardava la vera storia dell’umanità e una base segreta sulla Luna. Il satellite della Terra ha svolto un ruolo vitale nella nostra genesi, ma lontano da qualsiasi modo ci sia stato insegnato. La Luna fu portata dalla costellazione dell’Orsa Minore – 432 anni luce dalla Terra – per servire da nave da trasporto per rettili, ibridi uomo-rettile e la prima generazione di antenati umani a discendere sulla Terra. La nostra luna si è fatta strada nella nostra galassia trascinata da un pianeta che si ritiene attraversi la nostra galassia ogni 25.000 anni terrestri.

Risultati immagini per andromediani

Moraney ha anche rivelato che la nostra Luna orbitò una volta il 17 °  pianeta del   sistema stellare Chowta , casa degli Andromediani. Ciò che vediamo oggi sulla Luna, sono in realtà i resti di un vestigio cosmico di 6,2 miliardi di anni chiamato Maldek, un ricordo dell’antica guerra tra i tirannici alieni Grigi dell’Impero di Orione.

Secondo le informazioni trasmesse a Collier dagli Andromedani, siamo qui perché siamo stati portati qui da un’antica civiltà extraterrestre che ha superato il nostro Sole in età avanzata.

Per sostenere questa teoria fantascientifica, dobbiamo affrontare la speculazione. Si dice che sulla superficie della Luna le missioni lunari abbiano rilevato la presenza di alcuni composti chimici sconosciuti e che la scoperta sia stata interamente insabbiata. Collier aveva le sue restrizioni su questo argomento, ma la comunicazione telepatica di Moraney confermava tutti i dubbi:

bancroft-crater575-oct-26-10-22

bancroft-crater576-oct-26-10-25
misterioso ingresso di una base aliena sotterranea. L’ingresso della base è ubicato all’interno del Bancroft Crater, situato a sud-ovest dei Monti Archimedes sul Mare Imbrium.

misterioso ingresso di una base aliena sotterranea. L’ingresso della base è ubicato all’interno del Bancroft Crater, situato a sud-ovest dei Monti Archimedes sul Mare Imbrium.

“La Luna è vuota. Contiene enormi strutture sotterranee costruite dagli esseri umani extraterrestri e successivi dalla Terra. Ci sono sette aperture nella crosta della Luna e le basi sotterranee. Gli scienziati conservatori si sono chiesti perché così tanti crateri sembrano così poco profondi, nonostante le loro dimensioni. Gli Andromediani dicono, è perché gran parte della superficie è stata costruita sopra un guscio metallico di una cresta spaziale circolare; o “A War Carrier”, come lo descrivono gli Andromediani. “

I crateri sulla Luna sono un solido suggerimento per un occhio allenato, perché la loro profondità non corrisponde a un corpo cosmico sfuggente, ma una forma uniforme che premeva contro gli strati di polvere lunare e roccia, ma dal momento che siamo soli in questa galassia, chi è responsabile per i cosiddetti crateri? La risposta arriva da Andromedan, che racconta di città e hangar di veicoli spaziali situati sul lato più lontano della Luna, che sono stati distrutti in una guerra più di 113.000 anni fa, lasciando dietro di sé i segni visibili dal nostro pianeta.

I Grigi guidarono la prima missione esplorativa di queste rovine nel 1950, quando una squadra di astronauti della NSA (non NASA!) Presumibilmente esplorò una struttura sotterranea lunare delle dimensioni di New York, proprio sotto il cratere di Jules Verne. All’interno della struttura trovarono i resti di una violenta battaglia, vedendo pezzi di corpi di rettili sparsi dappertutto.

“Quando gli astronauti dell’Apollo atterrarono sulla luna, l’Ordine Mondiale era lì da un po ‘di tempo”, scrisse Collier. Questa conoscenza e tecnologia è stata nascosta dai livelli superiori alla NASA e dai nostri militari. La NASA è stata usata come un cieco per impedire alle persone di sapere veramente cosa stava succedendo lì. Gli astronauti sono stati messi a tacere sotto le minacce e rimangono così oggi, avendo firmato un documento NOS sulla segretezza.”

misteriosa e enorme struttura fotografata sulla Luna. Si tratta forse di un portale della base segreta aliena lunare?

Da allora, il governo mondiale ha mantenuto un programma di popolazione lunare a partire da 36.000 persone raccolte a mano. Si stima che la colonia raggiunga 600.000 occupanti nel prossimo futuro. I capi dell’intera operazione sono i Grigi, ma raramente interferiscono direttamente, ma piuttosto portano i loro messaggi attraverso un gruppo chiamato  Black Monks .Originariamente umani, i Black Monks sono stati radicalmente modificati per soddisfare i bisogni dei Grigi e non possono più essere considerati umani della Terra.

Il passo sotto nella gerarchia è un gruppo chiamato  Blue Moon , che serve i Black Monks, composto da rappresentanti americani, britannici, russi e francesi. Questi gruppi operano e controllano le basi lunari e sotto il loro comando ci sono due organizzazioni:  Alpha One  e Alpha Two . Collier aveva ragioni per credere che Alpha One fosse stato assegnato per raccogliere risorse sulla Terra e mantenere la popolazione ignara e schiava.

base-extraterrestre-luna

The Andromedan Moraney ha detto a Collier che Alpha Two è in realtà MJ-12, l’infame organizzazione con il compito di recuperare e indagare su imbarcazioni aliene. Se questo è vero, l’organizzazione che riteniamo responsabile di tali progetti segreti è  in fondo alla scala  e ha affermato che la scala è molto più alta di quanto pensassimo in precedenza. 
Fino ad oggi, le accuse di Collier devono ancora essere provate, ma rifiutare completamente le loro implicazioni sarebbe poco saggio.

Il lato lontano della Luna è per sempre nascosto alla vista e anche se ci fossero un certo numero di basi aliene, non saremmo in grado di individuarli dalla Terra, ma le sonde spaziali cinesi e russe hanno fotografato UFO, piramidi, Monoliti e  misteriose città illuminate. Ma Alex Collier è piuttosto irremovibile riguardo alla sua illuminazione e alla conoscenza proibita con cui fu benedetto dagli Andromediani.

Redazione Segnidalcielo