Home UFO Come ANNUNCIARE la scoperta degli ALIENI?

Come ANNUNCIARE la scoperta degli ALIENI?

1620
0

In un prossimo futuro gli esperti spiegano che potremmo ritrovarci di fronte alla necessità di spiegare all’umanità l’esistenza degli alieni, in seguito ad un’eventuale scoperta a cui si potrebbe giungere. Potrebbe accadere, per esempio, di ritrovarsi ad avere a che fare con un messaggio captato da un radiotelescopio oppure la testimonianza dell’eventuale presenza aliena potrebbe essere rivelata da alcune tracce trovate sulla crosta di Marte o su un meteorite. Senza dubbio si tratterebbe di una scoperta epocale e allora si dovranno cercare i modi più adeguati per comunicare al mondo una scoperta che avrà dell’incredibile.

Fare i conti con la realtà aliena

La tecnologia ultimamente ci ha abituato a scoperte davvero importanti. Utilizzate per diversi scopi, anche per fornire lista casino, le ultime novità tech sono state determinanti. E anche nell’eventuale scoperta di una vita extraterrestre la tecnologia innovativa potrebbe svolgere un ruolo di primo piano.

Ci potremmo ritrovare così di fronte ad un confronto con una realtà aliena, con delle forme di vita extraterrestre che ci aspettavamo fossero differenti rispetto a quanto pensavamo. Anche gli scienziati della NASA si sono occupati della questione, pubblicando su Nature un articolo che si concentra sulle possibili linee guida da adottare su come raccontare al mondo l’eventuale scoperta della vita oltre la Terra.

Sono stati gli stessi ricercatori della NASA a sottolineare che la nostra generazione potrebbe essere la protagonista di questa eccezionale scoperta. Tutto ciò, come rivelano gli esperti, ci porterebbe ad un confronto realistico, anche se non si può escludere naturalmente una certa responsabilità.

Secondo quanto dicono i ricercatori, non è detto che l’idea che abbiamo noi degli alieni corrisponda veramente a come potrebbero essere realmente gli extraterrestri. Pensiamo a questi ultimi spesso come a dei piccoli omini verdi che atterrano sul nostro pianeta, ma forse siamo davvero lontani dalla realtà.

Tra l’altro probabilmente la scoperta avverrà per fasi successive e in maniera graduale. È alquanto improbabile che un giorno si arrivi ad affermare in maniera categorica che abbiamo scoperto gli alieni, anche perché dobbiamo tenere conto delle possibili bufale in cui potremmo cadere.

 

 

La scala a sette livelli per identificare gli extraterrestri

Ma come fare ad identificare le forme di vita aliene? È stata definita una sorta di scala a sette livelli, che potrebbe essere molto utile a classificare le varie possibili forme aliene con cui potremmo entrare in contatto. I livelli più bassi della scala, l’1 e il 2, riguardano l’identificazione di tracce come elementi chimici, strutture fisiche o attività che hanno a che fare con l’origine biologica. Le fasi 3 e 4 della scala sono focalizzate sullo studio dell’ambiente intorno a quelle che vengono chiamate in gergo tecnico biofirme, proprio quelle tracce di cui abbiamo parlato precedentemente.

I livelli più alti, invece, implicano la possibilità di confermare i risultati iniziali con prove diverse e comprendono anche l’eventuale opposizione da parte della comunità scientifica nel dare le sue spiegazioni alle scoperte che sono state fatte.

In ogni caso ci sarebbero anche il livello 6 e il livello 7, che possono essere considerati dei passi decisivi e che implicano il perdurare delle missioni su altri pianeti per avere dei campioni riportati sulla Terra da sottoporre a delle analisi specifiche.

La scala di cui stiamo parlando, quella a sette livelli, tuttavia non può essere considerata definitiva, perché i ricercatori che l’hanno messa a punto rivelano che potrebbe essere sostituita anche da altri tipi di misurazioni. In ogni caso esserne consapevoli diventa veramente fondamentale, in modo da poter risultare più efficaci nel comunicare eventualmente i risultati raggiunti da tutti i punti di vista, tenendo conto degli aspetti, anche particolarmente forti, con i quali ci si potrebbe arrivare a confrontare.

Redazione Segnidalcielo