Cambiamenti Climatici Disastri Ambientali Earth Changes

Climatologo Reto Knutti dichiara: “I Governi di tutto il mondo mantengono il segreto su documento relativo a Eventi Climatici Estremi”

Il climatologo Reto Knutti afferma: “ci sono cambiamenti climatici irreparabili e se non si interviene subito, entro il 2020, meglio passare il tempo rimanente con i propri cari, perchè la situazione è abbastanza grave. Inutile nasconderlo!”. Gli scienziati hanno costruito un modello di previsione climatica che è risultato abbastanza tragico. Quindi Reto Knutti ha pubblicato questo rapporto sui cambiamenti climatici previsti tra il 2017-2018, informando anche le Nazioni Unite.

il climatologo Reto Knutti

Questo documento è stato dato quindi dato ai governi di tutto il mondo, ma è stato tenuto segreto per ragioni di sicurezza. Il climatologo considera sbagliato classificare le informazioni che dovrebbero essere di dominio pubblico, anche perchè ognuno ha il diritto di conoscere la verità, qualunque essa sia. Che il governo ha deciso di non notificare al pubblico e non divulgare il rapporto sul modello di previsioni climatiche è un fatto grave. Lo scienziato ha detto che alcune previsioni si sono già avverate. I cambiamenti climatici e le varie calamità naturali si stanno verificando in tutto il mondo e se il pubblico lo sapeva in anticipo, molto poteva cambiare. I disastri che lo scienziato ha predetto nel 2016 si sono verificati. Il climatologo ritiene che la popolazione della Terra subirà tre anni di disastri enormi.

Risultati immagini per climate change extreme, 2017

Ondate di caldo più frequenti

Nei prossimi anni le ondate di caldo diventeranno più frequenti anche nell’Artico e purtroppo durante la stagione invernale. E’ il risultato ottenuto da una ricerca condotta da un team di studiosi di varie nazionalità e che è stato pubblicato giorni fa sulla prestigiosa rivista scientifica Geophysical Reserch Letters. Non v’è dubbio che ciò che accade nella regione artica ha importantissime ripercussioni nella circolazione del Nord Atlantico e sul getto polare. Ripercussioni che, ovviamente, si riversano anche sulle condizioni meteo climatiche dell’Europa e del Mediterraneo.

Quel che più preoccupa è che le ondate di caldo invernali sono diventate più frequenti e durature. La previsione, per i prossimi decenni, indica una ulteriore accelerazione di questo trend con inevitabile diminuzione dell’estensione del ghiaccio marino.

Immagine correlata

Interi ecosistemi stanno cominciando a essere distrutti e le conseguenze potrebbero essere fatali se non si interviene entro il 2020. La velocità con cui il livello del mare è aumentato negli ultimi 25 anni è cresciuta del 50%. Gli ultimi tre anni sono stati i più caldi da quando,  in alcune zone del pianeta le temperature hanno raggiunto i loro livelli più alti nella storia. Tuttavia, i governi, le imprese e i cittadini continuano a pensare che le conseguenze più devastanti del cambiamento climatico si verificheranno in un lontano futuro. Ma non è cosi!

Pertanto, alcuni scienziati e diplomatici, tra cui il ricercatore e ex capo dell’ONU per l’Ambiente Christiana Figueres e il fisico Stefan Rahmstorf, hanno pubblicato una lettera sulla rivista ‘Nature’ con l’intenzione di lanciare un avvertimento: “il mondo ha tre anni per ridurre significativamente le emissioni di gas a effetto serra o pericolosi cambiamenti climatici influenzeranno l’umanità in modo negativo.”

Risultati immagini per climate change

Gli esperti del clima dicono che come causa del riscaldamento globale, le lastre di ghiaccio in Groenlandia e in Antartide stanno perdendo massa ad un ritmo rapido mai visto prima, il ghiaccio marino sta scomparendo nelle barriere coralline e artiche “stanno morendo dal calore”. ” Interi ecosistemi stanno cominciando a essere distrutti. L’impatto sociale dei cambiamenti climatici, siccità e l’aumento del livello dei mari sono inesorabili, e prima colpiscono i più poveri e i più deboli. Poi colpiranno le società più avanzate”.

A cura della Redazione Segnidalcielo



SHARE
RELATED POSTS
L’umanità avrà solo 15 minuti per prepararsi ad una tempesta solare
Fukushima, Tokyo ammette: il rischio-apocalisse è adesso
Riscaldamento globale, entro fine secolo parte dell’Europa sarà “sommersa dalle acque”

Comments are closed.