Armi Autonome Cambiamenti Climatici Minaccia Biologica

CINA, Ufficiale dell’Intelligence rivela la vera grandezza della “FALSA CRISI DEL CORONAVIRUS”

Per il bene e il benessere generale del popolo cinese e del mondo, è concesso il permesso di copiare, citare o riprodurre questo articolo, con un link-back, in tutto o in parte con la speranza che queste rivelazioni aiuteranno a liberare la popolazione cinese e i cittadini di Hong Kong dal Male che li ha colpiti.  

Sono un alto ufficiale dell’intelligence militare cinese e conosco la verità sull’epidemia del “Coronavirus”.  È molto peggio di quanto ti dicono i media.
Sono un cittadino cinese che a Wuhan occupo una posizione di alto livello nell’intelligence militare. Sono anche membro del Partito comunista cinese. Come alto funzionario vicino al vertice del Partito, ho accesso a molte informazioni classificate e sono stato coinvolto in molti progetti governativi top secret. Ho un dottorato in una delle principali università di un paese occidentale, motivo per cui sono in grado di scrivere il mio account in inglese.

Ho informazioni che credo possano portare al rovesciamento del mio governo. È anche rilevante per miliardi di persone al di fuori della Cina, che sono tutte in pericolo esistenziale. Non ti sorprenderà sapere che se la mia identità venisse rivelata, la mia vita sarebbe in grave pericolo, come quelli di mia moglie e mio figlio. Vi chiedo di rispettare il fatto che ho rimosso da questo account tutti i fatti che mi renderebbero facile identificarmi.

Ormai avrete familiarità con il recente scoppio di 2019-nCoV , noto anche come NCP, o semplicemente “coronavirus” Codiv-19. Avrete sentito che ha avuto origine a Wuhan, una città industriale in Cina, e che proviene da un animale – molto probabilmente un pipistrello o un  pangolino (formichiere squamoso)  che è stato venduto in un mercato di animali selvatici. Vi sarà stato detto che è una malattia simil-influenzale che può causare nei casi più gravi polmonite, insufficienza respiratoria e morte. 

Infine, potreste aver sentito che sebbene la malattia sia altamente infettiva, è pericolosa solo per gli anziani o per coloro che hanno un sistema immunitario compromesso. Il tasso ufficiale di mortalità è approssimativamente del 2% circa .

Cronavirus? Una serie di bugie inventate dallo stato cinese con il tacito sostegno degli Stati Uniti e dei suoi amici nell’Unione europea.

Tutto ciò è una serie di bugie inventate dallo stato cinese con il tacito sostegno dello stato profondo degli Stati Uniti e dei suoi amici nell’Unione europea, in Russia e in Australia, e diffuse dai media docili (schiavi) in tutti quei paesi. Vorrei iniziare dicendovi che il mondo non funziona come pensate voi. Sebbene paesi come gli Stati Uniti e la Cina si contendano il dominio globale, la concorrenza è limitata a determinate aree limitate.

Nella maggior parte dei modi, i due paesi sono più interessati alla cooperazione in modo da poter impedire ad altri paesi concorrenti di guadagnare più potere. Hanno anche un interesse condiviso nel mantenere il potere reale dalle mani dei loro cittadini “ordinari”. A tal fine, hanno molti meccanismi diversi attraverso i quali controllano la stragrande maggioranza dei loro media. Gli americani, in particolare, hanno perfezionato l’arte di creare “divisioni” inventate tra i loro due principali partiti che sono progettati per nascondere il fatto che entrambi servono gli stessi padroni.

Esistono agenti biologici e chimici in grado di manipolare e controllare i modelli di pensiero e i comportamenti dei cittadini a livelli terrificanti

Queste stesse nazioni possiedono anche una tecnologia che è molto più avanzata di quanto tu possa immaginare e che viene accuratamente nascosta alla vista del pubblico. Ciò include un’intelligenza artificiale avanzata in grado di minare e decidere qualsiasi elezione nel mondo; agenti biologici e chimici (生化 剂) in grado di manipolare e controllare i modelli di pensiero e i comportamenti dei cittadini a livelli terrificanti; tecniche di manipolazione altamente sofisticate che utilizzano pratiche ipnotiche del tutto sconosciute al pubblico; e altre cose in cui non entrerò ora nel dettaglio.

Il mio punto è che le grandi nazioni non competono tanto quanto lavorano insieme . Il loro obiettivo principale è quello di proteggere i veri meccanismi del mondo dal pubblico “non iniziato”.

Ma parliamo del virus!

L’anno scorso  scoppiarono proteste antigovernative su larga scala a Hong Kong, ricordate? Il Comitato permanente del Partito comunista cinese li ha considerati una grave minaccia per l’integrità e la stabilità della madrepatria. Il governo degli Stati Uniti e l’UE sapevano entrambi che i cinesi stavano segretamente lavorando su un agente biologico che avrebbe dovuto rendere docili e obbedienti i manifestanti. Senza entrare nei dettagli, ho lavorato su quel progetto. Abbiamo cercato di sviluppare una sorta di spray che potrebbe essere disperso da elicotteri o droni e che porterebbe a ritardo mentale e cambiamenti comportamentali.

Naturalmente, poiché Hong Kong è una delle città più aperte e internazionali del mondo, il Partito ha deciso che era troppo rischioso rilasciare l’agente a Hong Kong senza prima provarlo. Per questo, aveva bisogno di un gran numero di cavie umane. Sono stati identificati due gruppi per questo. Innanzitutto, abbiamo raccolto un gran numero di cosiddetti ” radicali islamici ” nella provincia dello Xinjiang e li abbiamo portati in quelli che abbiamo chiamato ” campi di addestramento “.

Abbiamo già usato questi campi per la sperimentazione umana per diversi anni, ma le proteste di Hong Kong hanno significato raddoppiare i nostri sforzi. Abbiamo esposto i detenuti a vari agenti biologici sperimentali “alfa”. Poiché questi erano inodori e invisibili, i soggetti non erano consapevoli di prendere parte a studi medici.

I conseguenti alti tassi di cancro, demenza prematura, depressione suicida e morte per insufficienza d’organo potrebbero essere facilmente soppressi, poiché i campi si trovano in parti molto remote della nostra madrepatria.

Una volta che gli esperimenti iniziali avevano prodotto un agente “beta”, fu trasportato nella provincia di Hubei, dove fu dispiegato in una speciale struttura di test militari fuori dalla città di Wuhan. Questo non era nemmeno un segreto particolarmente ben tenuto: l’esistenza di questa struttura è stata riportata nelle notizie internazionali . Anche il fatto che si trovi vicino al mercato degli animali selvatici è un fatto noto.

 

A quel punto il nostro Presidente aveva già introdotto un  sistema di “credito sociale” che ci consentiva di identificare elementi sleali, controrivoluzionari e borghesi nella nostra società. Utilizzando i punteggi di credito sociale – che sono tratti dall’attività online, dal comportamento di acquisto elettronico e dai rapporti degli informatori della società civile – abbiamo selezionato alcuni dei peggiori trasgressori. Tra questi c’erano avvocati e attivisti per i diritti umani, cristiani, omosessuali, artisti, intellettuali, persone che parlano lingue straniere e altri indesiderabili.

Una volta che questi piantagrane erano stati raccolti e collocati nella  struttura di test , li abbiamo esposti all’Agente, che è di natura biochimica e si è diffuso in un aerosol invisibile, simile a determinati virus. I risultati iniziali sono stati incoraggianti, poiché abbiamo visto un significativo declino cognitivo e una riduzione delle strutture di elaborazione mentale più elevate. In sostanza, i nostri indesiderabili stavano diventando leggermente disabili mentali, che è esattamente l’effetto che volevamo produrre per pacificare la popolazione inquieta di Hong Kong.

Sfortunatamente, divenne presto evidente che l’Agente aveva anche altri effetti. Circa una settimana dopo l’inizio del ritardo, i nostri soggetti hanno sviluppato ansia e attacchi di panico. Alla fine hanno sviluppato sintomi simili a quelli degli schizofrenici paranoici. A quel punto, i loro corpi si deteriorarono rapidamente. Hanno sviluppato un sanguinamento interno massiccio; le pareti delle loro arterie si dissolsero; sanguinarono dai loro occhi e orifizi e il loro tessuto si disintegrò.

Per dirla in un modo occidentale più diretto, hanno iniziato a “sciogliersi”.

La morte di solito si verificava per insufficienza multipla di organi. Questo è stato preceduto da almeno cinque giorni di grave agonia che non poteva essere alleviata dagli antidolorifici. Fu in quel momento che per la prima volta violai il nostro protocollo: un soggetto, un’anziana signora che aveva pubblicato vignette diffamatorie del nostro Presidente, mi implorò di morire con tale insistenza che presi pietà e le sparai. Sono stato rimproverato, ma per fortuna la denuncia è stata abbandonata quando ho accettato di rimborsare il costo del proiettile. Ho giurato a me stesso di non mostrare mai più emozioni così inutili.

Abbiamo deciso che il nostro agente era inutilizzabile. Era troppo distruttivo per i nostri scopi. Volevamo che la popolazione di Hong Kong si sottomettesse a noi; non volevamo sterminarlo .

Naturalmente, i nostri amici americani si erano ormai interessati al nostro lavoro e ci avevano chiesto un campione per i loro scopi di ricerca e sperimentazione. Hanno lasciato intendere che desideravano usarlo per risolvere alcune difficoltà in Venezuela. Normalmente avremmo concordato, poiché manteniamo rapporti amichevoli con la CIA, ma data la natura estremamente tossica dell’Agente, abbiamo rifiutato.

Questo, come si è scoperto, è stato un grave errore. La CIA era convinta che avevamo sviluppato qualcosa di molto potente e volevamo tenerlo per noi. Hanno offerto una grande quantità di denaro a uno dei nostri ricercatori.

Stupidamente, ha accettato di vendere loro un esemplare. Lo abbiamo scoperto appena in tempo per la consegna e abbiamo cercato di impedirlo. Nel conseguente scontro a fuoco – non preoccuparti di cercarlo nelle notizie, non è mai stato riportato da nessuna parte – diverse decine di persone sono state uccise.

Ancora più importante, tuttavia, l’agente è fuggito !

Le sparatorie si sono svolte  nel mercato degli animali selvatici , che è stato segnalato come il luogo della trasmissione “animale-umano” che ha dato il via allo scoppio. Ma, naturalmente, non vi è stata tale trasmissione; era solo il luogo in cui la CIA avrebbe dovuto ricevere la fiala sigillata contenente l’Agente. La fiala si frantumò quando fu lasciata cadere dal traditore che aveva accettato di venderlo agli americani.

Ormai capisco che sarai scettico. Se sono davvero quello che dico di essere, perché dovrei condividere queste informazioni su Internet?  Lascia che ti assicuri che non sono amico del sistema di governo occidentale. Amo la mia madrepatria e sono fedele al Partito Comunista. Ha sollevato centinaia di milioni di miei compatrioti dallo squallore e dalla povertà. Tuttavia, sono anche un essere umano e ho una coscienza.

Soprattutto, ho una moglie e un figlio.

Quando ci siamo resi conto che l’Agente era fuggito e avrebbe iniziato a diffondersi, abbiamo rapidamente messo in blocco tutto il Wuhan. Ero uno di quelli incaricati di gestire la ricaduta della contaminazione.

Naturalmente, non potevamo tenere segreta un’impresa così grande, quindi decidemmo di ordinare ai nostri media statali di riferire che un “coronavirus” era scoppiato a Wuhan.

In realtà, ovviamente, non esiste un “coronavirus”. È stato tutto inventato.

È stato uno dei miei colleghi che ha avuto l’idea geniale di fingere che le persone con l’influenza comune soffrissero del coronavirus. Questo ci ha permesso di nascondere la vera natura della malattia. Lasciatemi spiegare.

Attualmente è la stagione influenzale in Cina. Quando ci siamo resi conto che non potevamo più controllare la diffusione dell’Agente biologico, abbiamo inviato i nostri uomini in tutti gli ospedali e istruito tutti i medici a diagnosticare ogni caso dell’influenza comune come “coronavirus”. Abbiamo inventato poi un nuovo nome – 2019-nCoV – e distribuito “schede informative” che descrivevano una malattia inventata. Ripeto, Codiv-19 è una malattia inventata per coprire qualcosa di più grande…

Il risultato di questa decisione fu che a decine di migliaia di persone che soffrivano semplicemente di raffreddore o influenza veniva ora diagnosticato un coronavirus misterioso che, sebbene contagioso, non era spesso letale. Mentre questo spaventava il pubblico, ci permetteva di spingere la narrazione che la malattia non era così mortale; ci ha anche dato il tempo di prepararci per la catastrofe che sarebbe sicuramente arrivata imponendo un blocco su Wuhan  e  altre città nella provincia di Hubei.

7 Febbraio 2020 – la Cina ha messo in quarantena la città di Shenzhen, nella provincia del Guangdong, causando “folle corsa” verso Hong Kong mentre i cittadini (infetti) fuggivano in altre nazioni.

Non lo avete sentito nelle notizie – e date le dimensioni di Wuhan, con la sua popolazione di 11 milioni, non è noto nemmeno a molti dei residenti – ma in pochi giorni migliaia e migliaia sono stati infettati e in poco tempo hanno sofferto le morti angoscianti che ho già descritto.

Nel giro di una settimana c’erano così tanti cadaveri che non sapevamo cosa farne, quindi abbiamo ordinato ai prigionieri di credito sociale sopravvissuti di condurre i corpi nelle campagne e di seppellirli in fosse comuni.

Ma era molto difficile mantenere segreta questa attività, e non potevamo nemmeno tenere il passo perché c’erano così tanti cadaveri. Abbiamo creato una  storia secondo cui cinque milioni di residenti erano “fuggiti” da Wuhan . In realtà, ovviamente, molte di quelle persone erano morte per l’agente.

Stavo lavorando tutto il giorno aiutando a orchestrare questo insabbiamento. Quando ripenso alle mie azioni adesso, provo una grande vergogna. All’epoca credevo ancora che stavo combattendo per la mia patria e che il dominio del Partito fosse giusto e giusto. Ma in fondo avevo già iniziato ad avere dubbi.  La mia fiducia nel Partito è stata ancora più profondamente scossa quando ho saputo  cosa era successo al dottor Li Wenliang .
Li Wenliang: il medico che ha avvertito dell’epidemia di coronavirus muore dopo essere stato infettato dal virus
L’informatore che ha dovuto affrontare la polizia diventa l’ultima vittima di un focolaio mortale. Il dottor Li Wenliang è stato uno dei pochi medici che ha rifiutato erroneamente di diagnosticare il “coronavirus” ai pazienti con influenza. Come punizione, fu inviato per aiutare il trasporto di cadaveri in fosse comuni. L’aspettativa era che sarebbe stato contagiato dall’Agente e sarebbe morto di una morte straziante, ma con nostra grande sorpresa, non ha contratto la malattia.

Naturalmente hai letto che è morto di “coronavirus”. Sidete stati tutti male informati. Un sergente della Polizia armata popolare gli ha iniettato una miscela di eroina e mercurio che gli ha fatto collassare i polmoni.

Quando ho scoperto questo, sono diventato incerto se stavo facendo o meno la cosa giusta. Mentre credo che sia appropriato che un governo regni con una mano severa, non penso che sia giusto uccidere il dottor Li. Era un uomo compassionevole e gentile e si prendeva cura dei suoi pazienti; come può la nostra madrepatria non trarre beneficio dall’avere un medico del genere?

Ho condiviso le mie preoccupazioni con mia moglie, ma lei mi ha convinto che non avrei dovuto dire nulla ai miei superiori. Ha detto che era troppo pericoloso; che hanno valutato la lealtà sopra ogni altra cosa; e che avrei trovato problemi solo se avessi ammesso i miei dubbi sulle loro pratiche. Ha anche sottolineato che abbiamo beneficiato di trattamenti medici prioritari. In qualità di alti funzionari, abbiamo ricevuto regolarmente forniture di maschere hazmat altamente sofisticate che sono l’unica tecnologia nota in grado di prevenire le infezioni. Mi ha implorato di pensare a nostro figlio, che è ancora piccolo. Se parlassi e fossi preso, le nostre vite sarebbero a rischio.
Nello stesso periodo, divenne chiaro che l’Agente era completamente al di fuori del nostro controllo. Si stava diffondendo come un incendio in tutta la provincia di Hubei e oltre, infettando decine di milioni e facendoli morire tutti.

Capisco che ciò che ho appena detto è difficile da credere, perché ti è stato detto che ci sono state solo circa  50.000 infezioni e molte meno morti .

Ma queste sono le  infezioni influenzali che sono state erroneamente spacciate come “coronavirus” inesistente. L’agente è molto, molto più contagioso di così, e il suo tasso di mortalità, a differenza del “coronavirus”, non è del 2%.

No, il suo tasso di mortalità è del 100%. Nessuno ne recupera. Chiunque lo contrae muore. E  molte  persone lo stanno contraendo. La provincia di Hubei è in rovina. Le varie restrizioni di viaggio e blocchi che sono stati imposti non sono stati creati per fermare la diffusione dell’Agente – nessuno di loro può fermarlo, non embargo, non maschere o disinfettanti per le mani – ma per impedire ai sopravvissuti di vedere la catastrofe con i propri occhi.

Faccio parte del più grande insabbiamento della storia umana: il nascondersi delle morti di decine di milioni. Molto presto, la provincia di Hubei non sarà altro che un obitorio gigante e la verità verrà fuori.

Per me, la svolta è arrivata quando il Partito ha detto un’altra bugia, e quella menzogna era troppo terribile anche per me da accettare. Potresti aver sentito che la Cina ha costruito un nuovo ospedale, chiamato Huoshenshan Hospital, a Wuhan, al fine di fornire ulteriori strutture di quarantena e isolamento per i pazienti infetti. Potresti aver sentito che l’ hanno costruito in soli dieci giorni. Anche questa è una bugia.

di Robert Morningstar

Per gentile concessione di Robert Morningstar

Fine prima parte

(Copyright 2020, R.D. Morningstar & u /武汉病毒被丢弃-All Rights Reserved)


I am a senior Chinese military intelligence officer and I know the truth about the “corona virus” outbreak.  It is far worse than the media are telling you. I am a Chinese citizen in Wuhan who occupies — or perhaps occupied — a high-ranking position in military intelligence.  I am also a member of the Chinese Communist Party. As a senior official near the top of the Party, I have access to a great deal of classified information and I have been involved in many top secret government projects.  I have a doctorate from a leading university in a western country, which is why I am able to write my account in English.  I have information that I believe could lead to the overthrow of my government.  It is also relevant to billions of people outside of China, all of whom are now in existential peril. It will not surprise you to hear that if my identity were to be revealed, my life would be in grave danger, as would those of my wife and son.  I ask you to respect the fact that I have stripped out of this account all facts that would make it easy to identify me. By now you will be familiar with the recent outbreak of 2019-nCoV, also known as NCP, or simply “coronavirus”. You will have heard that it originated in Wuhan, an industrial city in China, and that it came from an animal — most likely a bat or a pangolin — that was sold in a wild animal market.  You will have been told that it is an influenza-like illness that can in severe cases cause pneumonia, respiratory failure and death. Finally, you may have heard that although the disease is highly infectious, it is dangerous only to the elderly or to those who have a compromised immune system.  The official lethality rate is approximately  2% or so.

All of that is a bunch of lies concocted by the Chinese state with the tacit support of the U.S. deep state and its friends in the European Union, Russia and Australia, and spread by the docile media in all of those countries. Let me start by telling you that the world does not operate the way you think it does. Although countries like the US and China vie for global dominance, that competition is restricted to certain limited areas. In most ways, the two countries are more interested in cooperation so that they can stop other competing countries from gaining more power.  They also have a shared interest in keeping real power out of the hands of their “ordinary” citizens. To this end, they have many different mechanisms by which they control the overwhelming majority of their media outlets.  The Americans in particular have perfected the art of creating made-up “divisions” between their two main parties which are designed to hide the fact that both serve the same masters.
These same nations also posses technology that is far more advanced than you can imagine and which is kept carefully hidden from public view.  This includes advanced artificial intelligence capable of undermining and deciding any election in the world; biological and chemical agents( 生化剂) that can manipulate and control the thinking patterns and behaviours of citizens to terrifying degrees; highly sophisticated manipulation techniques using hypnotic practices entirely unknown to the public; and other things that I will not go into now.

My point is that the great nations do not compete so much as work together. Their principal goal is to shield the true workings of the world from the “uninitiated” public.

Let me return to the virus.

Last year, large-scale anti-government protests erupted in Hong Kong.

The Standing Committee of the Chinese Communist Party considered these to be a grave threat to the integrity and stability of the motherland.  The U.S. government and the EU both knew that the Chinese were secretly working on a biological agent that was supposed to make the protesters docile and obedient.  Without going into detail, I worked on that project.  We tried to develop a sort of spray that could be dispersed from helicopters or drones and that would lead to mental retardation and behavioural change. Naturally, as Hong Kong is one of the most open and international cities in the world, the Party decided that it was too risky to release the agent in Hong Kong without first testing it.  For this, it needed a great number of human guinea pigs. Two groups were identified for this.  First, we rounded up a large number of so-called “islamic radicals” in Xinjiang Province and took them to what we called “training camps.”  We had already been using these camps for human experimentation for several years, but the Hong Kong protests meant that we redoubled our efforts.  We exposed the inmates to various “alpha” experimental agents.  As these were odourless and invisible, the subjects were not aware that they were taking part in medical trials.

The resulting high rates of cancer, premature dementia, suicidal depression and death by organ failure could easily be suppressed, as the camps are located in very remote parts of our motherland.

Once the initial experiments had yielded a “beta” agent, it was transported to Hubei Province, where it was deployed in a special military testing facility outside the city of Wuhan.  This was not even a particularly well-kept secret: the existence of this facility has been reported in international news.  Even the fact that it is located close to the wild animal market is a known fact.

By then our President had already introduced a “social credit” system that allowed us to identify disloyal, counter-revolutionary and bourgeois elements in our society.  Using the social credit scores — which are taken from online activity, electronic shopping behaviour and reports from informers in civil society — we selected some of the worst offenders.  These included human rights lawyers and activists, Christians, homosexuals, artists, intellectuals, people who speak foreign languages, and other undesirables.  Once these troublemakers had been collected and placed in the testing facility, we exposed them to the Agent, which is biochemical in nature and spread in an invisible aerosol, akin to certain viruses.  Initial results were encouraging, as we saw significant cognitive decline and reduction in higher mental processing facilities.  Essentially, our undesirables were becoming mildly mentally disabled, which is precisely the effect we wanted to produce in order to pacify the restive population of Hong Kong. Unfortunately, it quickly became apparent that the Agent also had other effects. About one week after the retardation set in, our subjects developed major anxiety and panic attacks.  Eventually they developed symptoms akin to those of paranoid schizophrenics.  At that point, their bodies rapidly deteriorated.  They developed massive internal bleeding; the walls of their arteries dissolved; they bled out of their eyes and orifices, and their tissue disintegrated.

To put it in a more direct Western manner, they started to “melt.”

Death usually occurred through multiple organ failure.  This was preceded by at least five days of severe agony which could not be alleviated by painkillers.  It was at this time that I first violated our protocol: one subject, an elderly lady who had published defamatory cartoons of our President, begged me for death with such insistence that I took pity and shot her.  I was reprimanded, but fortunately the complaint was dropped when I agreed to reimburse the cost of the bullet. I swore to myself never again to show such unnecessary emotion. We decided that our Agent was unusable.  It was far too destructive for our purposes.  We wanted the population of Hong Kong to submit to us; we did not want to exterminate it. Naturally, our American friends had by then taken an interest in our work and asked us for a sample for their own research and testing purposes.  They hinted that they wished to use it to resolve certain difficulties in Venezuela.  Normally we would have agreed, as we maintain friendly relations with the CIA, but given the extremely toxic nature of the Agent, we declined. This, as it turned out, was a grave mistake.  The CIA was convinced that we had developed something very powerful and wanted to keep it to ourselves.  They offered a great deal of money to one of our researchers. Foolishly, he agreed to sell them a specimen.  We found out just in time for the handover and tried to stop it from happening.  In the ensuing shoot-out — don’t bother to look for it in the news, it was never reported anywhere — several dozen people were killed. More importantly, however, the Agent escaped! The shoot-out took place at the wild animal market, which has been reported as the location of the “animal-to-human” transmission that started the outbreak.  But, of course, there was no such transmission; it was just the location where the CIA was supposed to receive the sealed vial containing the Agent.  The vial shattered when it was dropped by the traitor who had agreed to sell it to the Americans.

By now, I understand you will be sceptical.  If I really am who I say I am, why would I be sharing this information on the internet?

Let me assure you that I am no friend of the Western system of governance. I love my motherland and I am loyal to the Communist Party.  It has lifted hundreds of millions of my compatriots out of squalor and poverty.  However, I am also a human being and I have a conscience.  Most importantly, I have a wife and a son.

Once we realised that the Agent had escaped and would start to spread, we swiftly put all of Wuhan into lockdown. I was one of those tasked to manage the fallout of the contamination.  Of course, we could not keep such a huge undertaking secret, so we decided to order our state media to report that a “coronavirus” had broken out in Wuhan.

In reality, of course, there is no “coronavirus”. It was all made up. It was one of my colleagues who came up with the genius idea of pretending that people with the common flu suffered from the coronavirus. This allowed us to hide the true nature of the disease. Let me explain. It is currently flu season in China. When we realised that we could no longer control the spread of the Agent, we sent our men to all the hospitals and instructed all doctors to diagnose every case of the common flu as “coronavirus”. We came up with a new name — 2019-nCoV — and handed out “fact sheets” that described a made-up illness. The result of this decision was that tens of thousands of individuals who were simply suffering from a cold or flu were now diagnosed as having a mysterious coronavirus that, although infectious, was not often lethal.  While this frightened the public, it allowed us to push the narrative that the disease was not that deadly; it also gave us time to prepare for the catastrophe that was sure to come by imposing a lockdown on Wuhan and other cities in Hubei Province. You have not heard this in the news — and given the size of Wuhan, with its population of 11 million, it is not known even to many of the residents — but within days thousands upon thousands were infected and before long they suffered the agonising deaths that I have already described. Within a week, there were so many corpses that we did not know what to do with them, so we ordered the surviving social credit prisoners to drive the bodies into the countryside and bury them in mass graves.

But it was very difficult to keep this activity secret, and we could not even keep up as there were so many corpses.

We planted a story that five million residents had “fled” Wuhan.  In reality, of course, many of those people had died from the Agent.

I was working around the clock helping to orchestrate this cover-up.  When I think back to my actions now, I feel great shame.  At the time I still believed that I was fighting for my motherland and that the rule of the Party was right and just. But deep down, I had already begun to have doubts. My faith in the Party was shaken even more deeply when I learnt what had happened to Dr Li Wenliang. Li Wenliang: Doctor who warned about coronavirus outbreak dies after being infected by virus Whistleblower who was confronted by police becomes latest victim of deadly outbreak. Dr Li Wenliang was one of the few doctors who refused falsely to diagnose flu patients with the “coronavirus”.  As a punishment, he was sent to help transport dead bodies to mass graves.  The expectation was that he would be infected with the Agent and die an agonising death, but to our great surprise, he did not contract the illness.

You have of course read that he died of “coronavirus.”  You have been misinformed.  A sergeant of the People’s Armed Police injected him with a mixture of heroin and mercury that caused his lungs to deflate.

When I found out about this, I became unsure whether or not I was doing the right thing.  While I believe that it is appropriate for a government to rule with a severe hand, I do not think that it was right to kill Dr Li.  He was a compassionate and kind man and he cared about his patients; how can our motherland not benefit from having such a doctor? I shared my concerns with my wife, but she convinced me that I should not say anything to my superiors.  She said that it was too dangerous; that they valued loyalty above everything else; and that I would only find trouble if I admitted to my doubts about their practices.  She also pointed out that we benefited from priority medical treatment.  As senior officials, we received regular supplies of the highly-sophisticated hazmat masks that are the only known technology that can prevent infection.   She implored me to think of our son, who is still small.  If I spoke out and were caught, our lives would be at risk.
Around the same time, it became clear that the Agent was entirely beyond our control.  It was spreading like wildfire throughout Hubei Province and beyond, infecting tens of millions and causing them all to die.  I understand that what I just said is difficult to believe, because you have been told that there have been only about 50,000 infections, and far fewer deaths. But these are the influenza infections that have been falsely passed off as the non-existent “coronavirus.”  The Agent is far, far more contagious than that, and its fatality rate, unlike the “coronavirus”, is not 2%.  No, its fatality rate is 100%.  Nobody recovers from it.  Everybody who contracts it dies.

And a lot of people are contracting it. Hubei Province lies in ruins. The various travel restrictions and lockdowns that have been imposed were not created to stop the spread of the Agent — none of them can stop it, not embargoes, not face masks or hand sanitiser — but to stop the survivors from seeing the catastrophe with their own eyes.   am part of the greatest cover-up in human history: the hiding of the deaths of tens of millions. Very soon, Hubei Province will be no more than a giant mortuary, and the truth will come out. For me, the turning point came when the Party told yet another lie, and that lie was too dreadful even for me to accept. You may have heard that China built a new hospital, called Huoshenshan Hospital, in Wuhan, in order to provide additional quarantine and isolation facilities for infected patients.  You may have heard that they built it in only ten days.

That too is a lie.

Robert Morningstar

end of first part

(Copyright 2020, R.D. Morningstar & u /武汉病毒被丢弃-All Rights Reserved)

ufospotlight.wordpress.com

SHARE
RELATED POSTS
Il riscaldamento globale distruggerà il 20% in più di permafrost rispetto a quanto ipotizzato
I test nucleari durante la “guerra fredda” hanno influenzato il campo geomagnetico della Terra
Scienziati inviano un Drone per osservare una enorme “crepa nel ghiaccio” formatasi in Antartide

Comments are closed.