UFO

Brindisi: misterioso bagliore avvistato a Mesagne – forse si tratta di una Meteora

Presenza di Ufo a Mesagne?  Non si sa di certo però le persone discutono su uno strano bagliore accecante di cui sono state testimoni nella mattinata di venerdì. Una luminosità atipica che è ancora avvolta dal mistero. La città ne parla ma al momento nessuno è riuscito a comprendere di cosa possa essersi trattato. Se è stato un incontro ravvicinato del terzo tipo con un’astronave extraterrestre oppure qualche altro fenomeno meteorologico. Peraltro il tutto è avvenuto mentre il cielo era sereno e non vi erano nuvole.
L’episodio si è verificato venerdì mattina intorno alle ore 10 quando nel cielo ad ovest di Mesagne, guardando verso le città di San Pancrazio e Torre Santa Susanna, è apparsa una luce folgorante. Un bagliore cui, però, non è seguito nessun tuono. Il fenomeno si è verificato per ben due volte e poi tutto è ritornato come prima. In strada è rimasta diversa gente con il naso rivolto verso il cielo per cercare di comprendere di cosa possa essersi trattato. “Ho oltre settant’anni e non ho mai visto nulla del genere – ha confessato un cittadino che è stato testimone di questo fenomeno – un lampo ha squarciato il cielo e dopo pochi secondi è svanito.
Il fenomeno si è ripetuto per ben due volte. Intorno a me c’erano altre persone che hanno visto la stessa cosa mentre alcuni cani hanno iniziato ad abbaiare”. L’arzillo vecchietto ha raccontato questo episodio con una voce chiaramente concitata. “Non si è trattato di un lampo legato a un temporale, peraltro il cielo era sereno, poiché non è seguito nessun tuono nemmeno in lontananza – ha osservato – in ogni modo nella mia vita non ho mai visto un lampo così accecante”.
bagliori-nel-cielo
Un episodio similare si è verificato nei cieli di San Pancrazio nella notte a cavallo tra giovedì e venerdì. Le coordinate spaziali sono le stesse ma l’orario è completamente differente. Infatti, è la prima volta che un bagliore accecante si è verificato in pieno giorno. Di cosa possa essersi trattato? Difficile dirlo. Gli esperti, come sempre, sono divisi tra una spiegazione scientifica e una fantascientifica. Così, mentre i primi parlano di un evento legato alla meteorologia gli altri credono che possa essersi trattato di un Ufo. Tuttavia, la soluzione potrebbe essere meno fantasiosa poiché legata a minuscoli pezzettini di polvere e roccia spaziali, detti meteoroidi, che giungono dallo spazio ed entrano nell’atmosfera terrestre dove, solitamente, bruciano e producono un’intensa luce. La traccia di luce del meteoroide che si incendia produce quella che viene chiamata meteora, meglio conosciuta nel linguaggio comune come stella cadente. Questi eventi vengono detti “piogge meteoriche” e avvengono quando la Terra, nella sua orbita intorno al Sole, attraversa regioni di spazio in cui sono concentrati elevate quantità di detriti rocciosi. Per cui il bagliore accecante visto giorni fa nei nostri cieli potrebbe essere collegato all’esplosione di un meteorite che è venuto a contatto con l’atmosfera. 
SHARE
RELATED POSTS
Messico: UFO sorvola a bassa quota un quartiere di Mexico City
Enorme UFO sorvola la zona di Marzano-Torriglia, luogo degli Incontri Ravvicinati del Caso Zanfretta
BIOFOTONI trovati nel Cervello Umano potrebbero sostenere l’ipotesi dell’ENTANGLEMENT QUANTISTICO

Comments are closed.