Archeologia Misteriosa UFO

Antica scultura conferma che nel 10950 a.C. una cometa ha colpito la Terra e innescato una “mini era glaciale”

Una scultura antica raffigura il momento esatto in cui una cometa ha colpito la Terra e ha cambiato il corso della storia umana. I ricercatori dell’Università di Edimburgo in Scozia hanno fatto una scoperta affascinante mentre indagavano su alcune intricate sculture di un antico pilastro di pietra che è stato scoperto nel sud della Turchia. Secondo i ricercatori, il pilastro sembra confermare che una cometa ha colpito la Terra al momento esatto in cui una mini era glaciale avrebbe cambiato il corso della civiltà umana.

Immagine correlata

Per decenni molti scienziati sono stati del parere che l’impatto della cometa sia stato catastrofico per la Terra, causando la caduta improvvisa della temperatura su tutto il pianeta che ha caratterizzato il periodo noto come il Dryas recente, che ha portato alla completa estinzione dei mammut lanosi e ha cambiato il corso della storia umana. Di recente, l’idea che una cometa abbia causato l’improvviso cambiamento climatico è stato oggetto di critiche da parte della comunità di scienziati, che hanno scoperto che la datazione dei crateri meteorici in Nord America, dove si crede che la cometa abbia colpito, non corrisponde con l’inizio del periodo di Younger Dryas. Tuttavia, questo pilastro di pietra suggerisce che la teoria potrebbe essere rivista.

Risultati immagini per gobekli tepe


Il pilastro di pietra in questione si riferisce a quello in cui vengono raffigurati gli avvoltoi e lo scorpione. Questa pietra è stata scolpita nell’11000 a.C. e faceva parte di una struttura di molte colonne del tempio di Gobekli Tepe che si trova nella Turchia meridionale.

Secondo Martin Sweetman, che ha lavorato al progetto di ricerca, Gobekli Tepe è probabilmente il tempio più antico del mondo e precede Stonehenge di un sorprendente 6mila anni. Oltre ad essere un luogo di culto, dice Sweetman, sembra che il tempio abbia agito anche come osservatorio, dove i muratori hanno scolpito nella pietre immagini del cielo notturno in particolari momenti della storia, immagini queste che sono molto intricate e che facevano parte del sito.

Immagine correlata

Sembra come se la pietra rappresentasse l’avvoltoio utilizzato per descrivere il momento storico in cui la cometa (l’oggetto sferico che si trova davanti all’avvoltoio) si profilava grande nel cielo della notte prima di colpire la Terra e la successiva generazione della mini era glaciale.

Gli analisti hanno deciso di portare avanti la teoria secondo cui la pietra con l’avvoltoio raffigura il momento scatenante del periodo Younger Dryas utilizzando un programma per computer per mostrare come le costellazioni sarebbero apparse sopra la Turchia al momento della scultura. Essi hanno scoperto che l’intaglio risulta perfettamente raffigurato nelle posizioni delle costellazioni e come la cometa sarebbe apparsa nel 10950 aC.

Gli storici e gli scienziati saranno curiosi e anche soddisfatti di queste importanti e nuove informazioni sull’inizio del periodo Younger Dryas, che è considerato uno dei momenti più importanti della storia umana. Prima dell’impatto della cometa, la Terra era coperta di regioni lussureggianti di grano selvatico e orzo, e ciò che significava che non c’era bisogno per gli esseri umani di coltivare siti agricoli. Dopo l’impatto e l’inizio della  mini era glaciale, gli esseri umani dovevano vivere in gruppo e tutti insieme al fine di gestire e sviluppare colture attraverso l’irrigazione e l’allevamento selettivo. La rivoluzione agricola preistorica che è emersa da questa crisi ha portato alla formazione di città e insediamenti per gettare le basi per la nascita della società umana come è intesa oggi.

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Giappone: un UFO sorvola il vulcano Shindake durante l’eruzione
La misteriosa “Mano Aliena” ritrovata in Perù ha sconcertato i ricercatori
Comandante della US Navy rivela i dettagli di un “incontro” con un UFO

Comments are closed.