Home Archeologia Misteriosa ANCIENT ALIENS: Tecnologia Aliena o antenati umani molto evoluti?

ANCIENT ALIENS: Tecnologia Aliena o antenati umani molto evoluti?

3782
0

Sappiamo che i nostri antenati erano certamente molto evoluti, la storia e le costruzioni degli antichi popoli, oggi lo dimostrano: un luogo assolutamente degno di nota è Puma Punku, in Bolivia. Ma con quale tecnologia sono stati costruiti questi siti antichi? Si tratta Tecnologia Aliena o antenati umani molto evoluti? La struttura che analizzeremo, si trova vicino al Lago Titicaca, tra le Ande: un chiaro evento catastrofico non ancora conosciuto, distrusse la bellissima struttura, di cui le rovine sono disseminate nella valle. In questa misteriosa struttura non vi è traccia di lingua scritta, e quindi gli archeologi non riescono a identificare il suo scopo nella sua epoca. Sappiamo che i massi ritrovati tra le rovine, sono composti di andesite, un minerale molto resistente in cui troviamo alte concentrazioni di quarzo. Per ricreare questo tipo di lavorazione, sarebbero necessari utensili sofisticati a “punta di diamante”, dotati di una certa velocità…Come sono riusciti a creare quindi un’ opera così complessa?

Immagine correlata

Gli storici ad oggi, possono avere una grossolana idea generale, esclusivamente basata sui ritrovamenti archeologici, sui popoli che hanno abitato la storia 4000 anni fa; ma non possiedono un quadro preciso del perchè e di come sono state costruite diverse opere. La comprensione dell‘antica tecnologia infatti è lontana. L’utilizzo degli strumenti infatti, rimane ancora un grande mistero, in quanto determinate tipologie di materiali, non potevano venir lavorate in nessun modo dagli utensili dell’epoca. 

 La Grande Piramide di Giza ad esempio si trova perfettamente allineata con i quattro punti cardinali di una bussola classica, che al momento della realizzazione non era ancora stata inventata.

Alieni o antenati umani molto evoluti?

La “megalopoli” scoperta in Sudafrica, ad esempio, fa emergere una storia di una civiltà vecchia di 200.000 anni: il cerchio di pietra al suo interno, denominato “Calendario di Adamo”, potrebbe essere la scoperta più importante nella storia del genere umano. Chi furono i realizzatori di quest’ opera? E’ opera degli Annunnaki (dei alieni  Sumeri), oppure è il primo vero calendario solare-lunare, realizzato 75000 anni fa? Il Calendario di Adamo, si trova a Transavval, una scogliera ricca di quarzite e giacimenti d’oro: le rocce sembrano essere sistemate senza una logica apparente.

Johan Heine, l’uomo che fece la clamorosa scoperta, misurò la posizione dei monoliti, rendendosi conto che la struttura era stata voluta per allinearsi ai punti cardinali della Terra. Inoltre tre di questi grandi massi, sono allineati con tre stelle della cintura di Orione.

Un altra ipotesi riguarda i cristalli di quarzo

È noto che i cristalli di quarzo hanno molte proprietà. Possono essere utilizzati per memorizzare grandi quantità di dati, e le rocce con un alto contenuto di quarzo, suoneranno anche come una campana e si riverbereranno sui suoni esterni: quale effetto quindi potrebbero aver avuto su questi antichi siti? 

anomalie magnetiche sono state registrate nel sito archeologico di Puma Punku

Abbiamo esempi su Internet di ricercatori che usano il suono, per levitare piccoli oggetti come ad esempio le palline da ping pong: se accumulassimo  enormi quantità di energia sonora, forse potremmo riuscire a far levitare anche delle pietre cosi imponenti, o quelle utilizzate ad esempio per costruire le piramidi. Forse Nikola Tesla ed Edward Leedskalnin avevano questa risposta.. perchè canalizzando il suono, si ottiene energia.

Qual’è il nesso, tra tutti questi luoghi?

Strutture in pietra costruite con pietre massicce ad alto contenuto di quarzo, si trovano non solo in Sud Africa, ma anche in America Centrale, Meridionale, Cina, India, Pakistan,Egitto,  Bosnia, Francia, Gran Bretagna, Turchia ..fino all’isola di Pasqua. Diverse strutture piramidali inoltre, sono state ritrovate in quasi tutti i continenti, e spesso riportano caratteristiche assolutamente identiche. Gli antichi popoli, e le loro civiltà..forse antenati extraterrestri, ci insegnano come utilizzare l’energia, in maniera costruttiva e non distruttiva, come si sta facendo oggi e sulla base di questi studi che andrebbero agevolati ed equamente finanziati, le scoperte potrebbero, oltre che rivoluzionare la storia dell’umanità, aiutarci a creare un mondo più libero e sicuramente più evoluto.

Redazione Segnidalcielo