UFO

Aerei da caccia Eurofighter tentano di intercettare un UFO nello Yorkshire (UK)

Raffiche di forti boati, hanno causato scalpore nel nord dell’Inghilterra, Lunedi 2 maggio 2016. I residenti nella zona dello Yorkshire, attraverso i social media, hanno espresso preoccupazioni circa un ipotetico attacco terroristico o di un grave incidente che ha avuto luogo nella zona compresa tra le cittadine di Leeds, York,  Doncaster e Harrogate. 

Il fatto è accaduto Lunedi sera (2 Maggio) dopo una serie di boati che  sono stati ascoltati attraverso queste città del nord. Secondo RT.news  la gente attraverso i social media, era molto preoccupata per i forti boati, credendo appunto che si trattasse di un attacco terroristico.

Ma secondo i rapporti militari e della Polizia, è cominciato ad emergere meglio il quadro della situazione. I forti boati, secondo i rapporti della RAF (Royal Air Force) erano dovuti al bang sonico di uno squadrone di aerei da caccia Eurofighter Typhoon inglesi ch hanno tentato di intercettare un oggetto volante non identificato. Secondo la RAF si trattava di un aereo civile, i stranamente i controllori del traffico aereo avevano perso il contatto con questo velivolo misterioso.

Eurofighter Typhoon Squadron

Ma un documento militare, più precisamente una relazione del Ministero della Difesa russo  (MoD) che  circolava nel Cremlino oggi,  afferma che uno squadrone di aerei da combattimento Eurofighter Typhoon della NATO – RAF) erano in volo nel tentativo di intercettare un “oggetto misterioso” (UFO), che era fuoriuscito dal mare. Secondo il sito di informazione WhatDoesItMean,  questo rapporto mette in luce il fatto che la NATO e le fonti satellitari, oltre al sistema  radar americano NORAD, hanno rilevato un “oggetto misterioso” che emergeva dal mare al largo della costa del North England il 2 Maggio 2016,  costringendo i caccia intercettori a decollare dalla base della RAF di Coningsby, che si trova nel Lincolnshire.

Da questa base sono partiti alcuni Eurofighter Typhoon per tentare di intercettare l’UFO, e  uno di questi aerei da combattimento, ha effettuato numerosi tentativi di intercettamento e approccio con l’UFO, per cercare di identificarlo. Nell’immagine sotto, un frame del Flight Radar acquisita in cui si può osservare un aereo Airbus KC2 Voyager della RAF che è preposto al rifornimento (in volo)  di carburante per i caccia intercettori e bombarideri della NATO.

Airbus KC2 Voyager della RAF

Secondo il rapporto militare, il governo britannico avrebbe emesso un DA-Notice, ovvero un comunicato speciale o avviso militare, concernente la richiesta ufficiale da parte della RAF-NATO nei confronti dei redattori di notizie (quindi quotidiani on-line, giornali e comunicati stampa)  per non pubblicare argomenti specifici per ragioni di sicurezza nazionale. Questo sistema è ancora in uso nel Regno Unito, il che rende illegale per tutti i notiziari, TV e Radio, di riferire i fatti di ciò che era accaduto il 2 Maggio, dopo questo evento. Non a caso la RAF per coprire il tutto, ha affermando che l’allarme è stato causato da un aereo di linea dell’Air France che volava sopra lo Yorkshire e che aveva avuto un problema di comunicazione radio. Il rapporto ufficiale dell’evento dice che: l’aeroporto di Newcastle ha confermato che il volo “AFR1558″ in volo da Parigi – Charles De Gaulle Airport,  è stato scortato all”aeroporto di Newcastle (UK)  da parte di aerei della RAF,  avendo perso la comunicazione con i controllori del traffico aereo. L’aereo è atterrato in modo sicuro alle 22:23. ” Esperti del MoD in questo rapporto, tuttavia, affermano che tutti gli aeromobili Airbus A320 di Air France, possiedono più sistemi di comunicazione (come tutti i moderni aeromobili passeggeri) e che continuano a lavorare in modalità di emergenza in tutte le circostanze, con l’unica eccezione se il velivolo può subire un incidente catastrofico (crash). Ma questo non è accaduto. 

Redazione Segnidalcielo

SHARE
RELATED POSTS
Il ritorno delle “navi di luce” su Tepoztlan, Messico
Arizona (USA): un astrofilo avvista e riprende una flottillas di sfere di luce a Tucson
Esperienze di contatto: “il mio incontro con gli Esseri di Luce e le Entità Solari”

Comments are closed.