Home UFO Abductions: un trauma cranico ha aiutato un uomo a ricordare un Incontro...

Abductions: un trauma cranico ha aiutato un uomo a ricordare un Incontro con gli Alieni

3040
0

La ferita alla testa non era seria, ma forse ha toccato qualcosa nel cervello e un uomo ha cominciato a ricordare tutto. Lui si chiama Francis e ha subito un trauma cranico, dopo di che improvvisamente si è ricordato del terribile evento che ha vissuto 13 anni fa, ovvero un rapimento alieno!

Il testimone del brapimento, ha contattato il sito web paranormale “Singular Fortean Society” e ha detto loro i dettagli di quello che è successo. 13 anni fa, quando viveva a Madison, nel Wisconsin.  Era l’estate del 2008. Tutto iniziò quando Francis e la sua ragazza si fermarono una sera vicino alla loro casa per fumare una sigaretta, quando improvvisamente videro qualcosa di molto luminoso in alto nel cielo. Ho scherzato sul fatto che si trattava di un UFO, e la mia ragazza ha riso e ha detto che molto probabilmente è stato un assaggio di riflettori da uno stadio di baseball” – dice Francis.

Entrambi sono andati nella direzione da dove erano state viste le luci, quindi per vedere meglio e affermare l’ipotesi della ragazza. Mentre camminavano videro un misterioso oggetto nel cielo che era di forma molto regolare e allo stesso tempo produceva una lucentezza metallica. La luce che ne usciva era luminosa e bianca. Probabilmente spaventato, Francis e la sua ragazza sono corsi immeditamente a casa e poi sono andati a letto. E durante quella notte, Francis si sentì strano.
“C’era qualcosa che ha colpito le mie condizioni”. Il mattino dopo, Francis si svegliò con un senso di paura, ma senza ricordare nulla. Quello che gli è successo quella notte, ricordò solo 11 anni dopo, dopo essere inciampato sulle scale e aver battuto la testa.

Francis si ricordò che giaceva su una superficie, e intorno a lui c’erano creature piccole e con grandi occhi a mandorla e pelle pallida, grigia. Erano simili l’un l’altro come gocce d’acqua, e dietro di loro c’erano altre creature, molto alte e imponenti. Le piccole creature hanno fatto qualche cosa su di lui.

Gli esseri alti parlavano telepaticamente tra di loro, e le piccole creature usavano il linguaggio ordinario, ma questo discorso era come il discorso automatico dei robot. In qualche modo ho capito la loro connessione l’uno con l’altro. Sembra che semplicemente non si aspettavano che io fossi cosciente durante questo. Ho anche provato una paura intensa e ho immediatamente chiesto loro di rimuovere questa paura. E lo hanno fatto. Ho subito iniziato a sentirmi più calmo “.

Successivamente, Francis ha chiesto direttamente cosa stavano facendo a lui. “Stiamo facendo ciò che è necessario per la razza umana” – hanno risposto.
Che cosa è successo dopo, Francis non riusciva a ricordare. Ma si controllò dalla testa ai piedi e trovò un segno sulla mano, un disegno a forma di tre cerchi all’interno di un triangolo.

E poi ha trovato un piccolo pezzo di metallo nel suo padiglione auricolare e ha chiesto al chirurgo dell’ospedale di rimuoverlo.

Redazione Segnidalcielo

Il documento video sotto è solo a scopo illustrativo.