La guarigione del suono diventa più popolare, sempre più persone iniziano a sperimentarla. Ci sono persone che imparano a cantare, ascoltano frequenze specifiche e usano le campane tibetane. Non sono solo quelli di noi che sono interessati alla spiritualità e ai concetti New Age che stanno esaminando questa antica conoscenza orientale, ma anche gli scienziati, che studiano questi suoni e come influenzano il corpo.

Sebbene la guarigione del suono stia solo ora iniziando a entrare nel mainstream, è stata usata come antica modalità di guarigione per molti secoli in diverse religioni. Anche scienziati come Nikola Tesla e Albert Einstein hanno parlato dell’importanza di vedere tutto in termini di vibrazione, energia e frequenza.

“Se vuoi scoprire i segreti dell’universo, pensa in termini di energia, frequenza e vibrazione.”

– Nikola Tesla

La scienza ha dimostrato che ogni cosa è composta da energia e che ogni cosa possiede una propria vibrazione e frequenza, che possono poi essere aumentate o diminuite. La vibrazione di una persona che sta emettendo può quindi influenzare l’energia di un’altra persona e la scienza ha dimostrato questa interrelazione attraverso lo studio della meccanica quantistica e dei nostri campi o aure elettromagnetiche.

Con questa logica, dal momento che anche i suoni hanno una propria frequenza, non avrebbe senso che la frequenza di un suono specifico influisca su quella del nostro?

La scienza dietro la guarigione del suono

Il dottor Herbert Benson, professore, autore, cardiologo e fondatore del Mind/Body Medical Institute di Harvard, ha studiato come la guarigione del suono, in particolare il canto mantrico, può aiutare a indurre la risposta di rilassamento . La risposta di rilassamento è definita come la capacità di un individuo di indurre il proprio corpo a rilasciare sostanze chimiche e segnali cerebrali che provocano il rilassamento dei muscoli, il rallentamento della respirazione e l’abbassamento della pressione sanguigna.

La risposta di rilassamento può ridurre i sintomi dell’IBS e contrastare i cambiamenti fisiologici dello stress e la risposta di lotta o fuga, inclusi tensione muscolare, mal di testa, mal di stomaco, battito cardiaco accelerato e respiro superficiale.

Il dottor Ranjie Singh, neuroscienziato, scrittore, uomo d’affari ed educatore globale, ha scoperto che cantare mantra specifici rilascia l’ormone melatonina, e questo a sua volta offre molti vantaggi, tra cui la riduzione del tumore e il miglioramento del sonno. È stato scoperto che il canto ossigena il cervello, riduce la frequenza cardiaca, migliora la pressione sanguigna e calma l’attività delle onde cerebrali. Può anche causare la sincronizzazione degli emisferi destro e sinistro del cervello .

Jonathan Goldman, autore, musicista e insegnante americano nel campo dell’armonica e della guarigione del suono,  afferma :

Il Dr. Alfred Tomatis ha utilizzato i suoni dei monaci gregoriani per stimolare le orecchie, il cervello e il sistema nervoso dei clienti. Il suo lavoro è molto importante per quanto riguarda gli usi scientifici e medici del suono e del canto. Ha scoperto che alcuni suoni particolarmente ricchi di armoniche vocali stimoleranno e caricheranno la corteccia cerebrale e il sistema nervoso. Alcuni anni fa, c’era una registrazione molto popolare di canti gregoriani avvenuta proprio mentre questa ricerca veniva resa pubblica. So che molti altri tipi di canti di tradizioni diverse hanno effetti molto simili. Questi sono solo alcuni dei duri fenomeni fisici del canto mantrico che sono stati osservati. Certamente ce ne sono anche altri.
Un altro  studio condotto nel 2006 ha esaminato gli effetti della meditazione trascendentale (MT), una forma di meditazione in base alla quale il praticante ripete continuamente un mantra o canti, e ha concluso che la Meditazione Trascendentale può migliorare la pressione sanguigna e il tono del sistema nervoso autonomo cardiaco e ridurre il rischio di cuore coronarico patologia.

Una serie di esperimenti condotti dall’ingegnere della terapia neuroelettrica, la dott.ssa Margaret Patterson e dalla dott.ssa Ifor Capel, ha rivelato come le onde cerebrali alfa aumentassero la produzione di serotonina. Il dottor Capel ha spiegato:

Per quanto ne sappiamo, ogni centro cerebrale genera impulsi a una frequenza specifica in base al neurotrasmettitore predominante che secerne. In altre parole, il sistema di comunicazione interna del cervello – il suo linguaggio, se vuoi – è basato sulla frequenza… Presumibilmente, quando inviamo onde di energia elettrica a, diciamo, 10 Hz, alcune cellule nel tronco cerebrale inferiore risponderanno perché normalmente sparano all’interno di quella gamma di frequenze.
Ulteriori ricerche sostengono le convinzioni della medicina mente-corpo in questo senso, affermando che le onde cerebrali nello stato alfa,  da 8 a 14 Hz , consentono una vibrazione che consente la creazione di più serotonina.

Perché dovresti considerare di ascoltare musica A=432 HZ

La maggior parte della musica in tutto il mondo è stata sintonizzata su LA=440 Hz da quando l’International Standards Organization (ISO) l’ha promossa nel 1953. Tuttavia, se si osserva la natura vibratoria dell’universo, è possibile che questo tono non sia effettivamente armonioso con la risonanza naturale della natura e possono generare effetti negativi sul comportamento e sulla coscienza umana.

Si dice che la musica di frequenza A=440 HZ in realtà sia in conflitto con alcuni dei nostri chakra che risiedono dalla base della colonna vertebrale al cuore. Si dice che questa musica stimoli l’ego e la funzione del cervello sinistro, che possono sopprimere la nostra intuizione. Ci sono tonnellate di cospirazioni che circondano questa frequenza e molte sembrano plausibili dato che l’industria musicale tradizionale incorpora propaganda e controllo mentale.

Si dice che 432 HZ siano matematicamente coerenti con i modelli dell’universo. Si dice che 432 HZ vibri con la media aurea dell’universo, Phi, e unifichi le proprietà di luce, tempo, spazio, materia, gravità e magnetismo con la biologia, il codice del DNA e la coscienza. Quando i nostri atomi e il nostro DNA iniziano a risuonare in armonia con lo schema a spirale della natura, si dice che il nostro senso di connessione con la natura sia amplificato. Il numero 432 si riflette anche nei rapporti tra sole, Terra e luna, così come la processione degli equinozi, la Grande Piramide d’Egitto, Stonehenge e lo Sri Yantra, tra molti altri luoghi sacri.

“Dalle mie osservazioni, alcune delle parziali armoniche armoniche di A=432hz 12T5 sembrano allinearsi a schemi naturali e anche alla risonanza dei solitoni. I solitoni hanno bisogno di un intervallo specifico per formarsi nel regno della densità e spaziare dal micro al macro cosmo. I solitoni non si trovano solo nella meccanica dell’acqua, ma anche nel respiro ionico-acustico tra elettroni e protoni”. – Brian T. Collins

Accordare gli strumenti su LA=432 HZ è una pratica antica e molti musicisti che ancora lo fanno affermano di scegliere questa frequenza perché è più bella e armoniosa per le orecchie. Molte persone scelgono di condurre il lavoro o meditare su questa musica perché può avere un effetto calmante o confortante.

È chiaro che la guarigione del suono è efficace in molti casi, e sebbene la frequenza specifica A=432 HZ non sia stata studiata in modo approfondito, non c’è nulla di male nel provarlo! Questo non significa che devi abbandonare tutta la tua musica preferita; è solo importante essere consapevoli di quali frequenze ti stai esponendo e di come influenzano la tua vibrazione.

Amo un po’ di musica mainstream, ma mi piace anche un po’ di musica alternativa e di meditazione. Penso che sia importante avere un certo equilibrio riguardo ai miei gusti musicali, ma questa è la bellezza della musica: è così personale!

Non è solo la musica che emette una frequenza, ma tutti i suoni: programmi TV, film e persino podcast. Personalmente mi piace molto ascoltare i nastri/podcast di Kevin Trudeau, che credo aumentino la coscienza e deprogrammano la mente, aumentando così la mia vibrazione. Molte persone ascolteranno anche musica classica in stile barocco per via della sua vibrazione alta e dell’effetto rilassante.

Anche se sei scettico sulla guarigione del suono, non c’è nulla di male nel provarlo! In definitiva, la nostra più grande fonte di informazioni siamo noi stessi, quindi potresti anche scoprire se può aiutarti o rilassarti in qualche modo.

Se vuoi dargli una possibilità, dai un’occhiata a questa bellissima musica in A=432 HZ.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.