Un documento pubblicato da Wikileaks implica chiaramente che gli Stati Uniti avevano una base “segreta” sulla Luna che è stata distrutta dalla Russia.
È uno dei tanti documenti interessanti che suggeriscono che cose strane sono e sono accadute sulla Luna. Riflettere su:Il nostro mondo è davvero come è stato presentato? Ci sono milioni di pagine di documenti che vengono classificati da più paesi ogni singolo anno, come è possibile determinare davvero cosa sta succedendo dietro le quinte? Perché regna la segretezza?

Il COVID ha innescato un enorme cambiamento di coscienza, soprattutto quando si tratta di fidarsi dei governi. Censurare scienziati, medici, giornalisti e prove scientifiche che hanno messo in discussione le misure che i governi hanno adottato e stanno adottando per combattere presumibilmente il COVID è diventata la norma.

Il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti ha persino rilasciato una dichiarazione in cui afferma che la condivisione di “disinformazione” può ora essere considerata una forma di terrorismo interno. Ma chi decide cos’è la “disinformazione”? Abbiamo visto questa etichetta gettata sulla verità così tante volte solo negli ultimi due anni.

Il punto è che i governi mentono. La politica è diventata, ed è stata per molto tempo, un pozzo nero di corruzione.

Il punto è che i governi mentono. La politica è diventata, ed è stata per molto tempo, un pozzo nero di corruzione. Le misure e le politiche sono generalmente messe in atto a beneficio dell’élite ricca, e lo fanno con il pretesto della buona volontà. Ma la corruzione e la segretezza del governo vanno ben oltre il COVID. In effetti, la segretezza è stata un punto fermo di queste organizzazioni per decenni. Gli Stati Uniti, ad esempio, hanno una storia di agenzie governative che esistono in segreto da anni. La National Security Agency (NSA) è stata fondata nel 1952, la sua esistenza è stata nascosta fino alla metà degli anni ’60. Ancora più riservato era il National Reconnaissance Office, fondato nel 1960 ma rimasto completamente segreto per 30 anni.

Quando si tratta della luna, ci sono ragioni legittime per credere che anche i programmi spaziali siano stati avvolti nel segreto. Ad esempio, per quanto incredibile possa sembrare, un documento del 1979 pubblicato da Wikileaks implica chiaramente che gli Stati Uniti avevano un “segreto” basato sulla Luna che è stata distrutta dalla Russia.

 

 

Purtroppo il documento non è un documento elettronico, pertanto l’accesso a tutto il suo contenuto non è disponibile online. Di conseguenza non possiamo sapere molto del suo contenuto. Veniva dal Bureau of European and Eurasian Affairs.

Prima che questo venisse pubblicato da Wikileaks, si sapeva che c’era il desiderio di costruire basi sulla luna. Un documento del 1966 dell’ufficio editoriale del governo degli Stati Uniti afferma chiaramente questi obiettivi. In un comunicato dell’ON. George P. Miller, una parte del documento afferma:

Credo anche che possiamo e raggiungeremo l’obiettivo fissato dai presidenti Kennedy e Johnson: uno sbarco con equipaggio sulla luna prima del 1970. La mia fiducia nella nostra scienza e tecnologia in rapido progresso è tale che posso visualizzare molti altri risultati drammatici futuri, anche se Non fisserò alcun orario per loro. 1. L’esplorazione della superficie lunare, ed eventualmente l’istituzione di una o più basi permanenti in essa...”

Un memorandum del 1962 indirizzato al direttore della CIA in merito al “Pensiero militare” (Top Secret) dal tenente generale Korenevsky pubblicato dal Ministero della Difesa in URSS afferma quanto segue,

Come puoi vedere, è lecito ritenere che non sappiamo davvero cosa sta succedendo per quanto riguarda la luna, o, semmai, o cosa sta succedendo lassù con possibili basi con equipaggio. Questi tipi di sviluppi e iniziative hanno una storia di essere avvolti nel segreto. Il documento Wikileaks è del 1979, quindi forse questi obiettivi sono stati raggiunti per allora?

Tuttavia, è stato annunciato all’interno del mainstream che Russia e Cina hanno presentato un piano per costruire la International Lunar Research Station (ILRS) congiunta. La base lunare proposta dovrebbe essere pronta per le visite con equipaggio entro il 2036. Ma questo è semplicemente un modo “mainstream” per rivelare una presenza quando ce n’è già una da decenni?

Ci sono anche altre informazioni riguardanti la luna che sono trapelate.

Ad esempio, un rapporto declassificato  dell’Air Force Nuclear Weapons Center del giugno 1959 mostra quanto seriamente considerassero un piano chiamato Project A119. In generale, volevano indagare sulla capacità delle armi nello spazio e ottenere ulteriori informazioni sull’ambiente spaziale e sulla detonazione dei dispositivi nucleari al suo interno.

 

Ciò che è interessante è la testimonianza che ha accompagnato i sentimenti espressi in alcuni di questi documenti da persone all’interno dell’esercito. Negli anni ’50, il colonnello dell’USAF Ross Dedrickson era responsabile del mantenimento dell’inventario delle scorte di armi nucleari per la Commissione per l’energia atomica. Era anche responsabile dell’accompagnamento delle squadre di sicurezza che testavano la sicurezza delle armi, tra gli altri compiti. Ha affermato che il governo degli Stati Uniti ha effettivamente inviato un’arma nucleare da far esplodere sulla luna per scopi scientifici.

Ciò che è anche interessante notare sono le strane osservazioni che sono state fatte nel corso degli anni. Ad esempio, i membri della Society For Planetary SETI Research (SPSR) hanno  pubblicato un articolo  nel 2016 sul  Journal of Space Exploration  su alcune caratteristiche sul lato opposto della Luna che appaiono nel cratere Paracelso C. intitolato “Image Analysis of Unusual Structures on il lato più lontano della luna nel cratere Paracelso C”  , sostiene  che queste caratteristiche potrebbero essere di origine artificiale.

Lo studio fa un ottimo punto quando si tratta dell’ipotesi extraterrestre:

“Un’establishment scientifico mainstream decisamente conservatore rifiuta spesso le anomalie basate solo sull’argomento, cioè, non possono esserci artefatti alieni sulla luna perché non ci sono artefatti alieni sulla luna (o su altri pianeti). Tale punto di vista è un esempio di ragionamento circolare, basato sulla convinzione che gli extraterrestri non esistano o, se esistono, non avrebbero potuto viaggiare nel nostro sistema solare.”
La testimonianza collegata sopra di Dedrickson menziona anche una presenza extraterrestre. Quindi forse c’è qualcosa di più profondo oltre l’intelligenza umana che non ci viene detto? Chi lo sa? Una cosa è certa, non è più un tabù su cui riflettere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.